Prima Pagina | Lo Sport | Under 16: Vasari Rugby Arezzo vs Sparvieri Orvieto 55 a 8

Under 16: Vasari Rugby Arezzo vs Sparvieri Orvieto 55 a 8

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Under 16: Vasari Rugby Arezzo vs Sparvieri Orvieto 55 a 8

Partita all’apparenza facile di domenica al campo di via dell’Acropoli, dove il Vasari ha battuto 55 – 8 gli Sparvieri di Orvieto.

 

 

Oltre che entusiasmarci per via del punteggio, la partita ha però evidenziato i soliti problemi e alcune lacune.

La superiorità del Vasari è apparsa chiara immediatamente al 2°min della prima metà di gioco quando Scartoni apre le marcature e Hasani segue con la trasformazione.

Ci saremmo aspettati di vedere più gioco di squadra, con molti più passaggi e aperture, mentre sono riemersi i soliti individualismi di alcuni che, invece di prediligere il gioco in sé, hanno preferito seguire la loro meta che, anche se soddisfacente dal punto di vista del risultato, ha lasciato un pò di amaro in bocca da quello del gioco. Il gioco al piede è stato poco costruttivo e preciso. La mischia poco solida.

Buona comunque la disciplina in campo dei ragazzi che non hanno raccolto le provocazioni dell’avversario.

Salutiamo con gioia il rientro di Terziani, dopo il pauroso incidente di qualche domenica fa, e di Toscano anche lui reduce da un infortunio fuori campo, diamo il benvenuto a Mori, il nostro nuovo acquisto e vediamo schierati dal primo momento Di Prospero, di cui rileviamo l’ottima prova, Rossi, Lodovichi, Denna che crescono di partita in partita.

La Formazione in campo era: Brocchi, Toscano, Califano, Hasani, Scartoni, Panarese Terziani, Buricchi, Lodovichi, Rossi, Vagnoli, Mangano, Giusti, Renzetti, Di Prospero e Mancini Parri, Mori, Giannoni, Denna e Mazzeschi a disposizione.

Le mete, Scartoni, Toscano (3 mete), Brocchi, Mangano, Vagnoli (2), Buricchi, Realizzazioni, 3 su 5 di Hasani, 2 su 4 di Vagnoli.

Segnaliamo inoltre con orgoglio la delegazione dell’U16 del Vasari, Sabato al Franchi di Firenze per il Test Match Italia Australia in cui Serafini e Brocchi hanno fatto parte della sfilata di apertura, portando lo striscione della lotta all’AIDS, Lodovichi ha alzato la bandiera Italiana, Renzetti quell’Australiana e infine Buricchi e Terziani hanno fatto i raccattapalle. Per chi era allo stadio e per quelli che hanno guardato da casa, l’emozione è stata forte, e siamo pronti a scommettere che per i nostri ragazzi lo era ancora di più.

VIVA IL RUGBY.!!!!!!!!

Alessandra Federici

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0