Prima Pagina | Cronaca | Il parco di Villa Severi ospita la prima casa dell’acqua di Arezzo

Il parco di Villa Severi ospita la prima casa dell’acqua di Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il parco di Villa Severi ospita la prima casa dell’acqua di Arezzo

Realizzata da Nuove Acque. Il Comune ne localizzerà altre nove in città

 

 

Da oggi, anche la città di Arezzo ha la sua Casa dell’Acqua. L’erogatore della risorsa idrica proveniente dall’ acquedotto è stato realizzato da Nuove Acque a Villa Severi con il cofinanziamento e il contributo della Provincia di Arezzo in collaborazione con il Comune. 

E’ il primo dei 10 che quest’ultimo localizzerà in varie parti della città.

Inaugurazione questa mattina con gli assessori comunali De Robertis e Franco Dringoli; l’Amministratore delegato di Nuove Acque, Francesca Menabuoni e il dirigente provinciale provinciale all’ambiente Patrizio Lucci

La nuova Casa dell’Acqua, che distribuisce la stessa risorsa che arriva nelle case dei cittadini aretini e quindi dall’invaso di Montedoglio, controllata, di ottima qualità e con un gusto gradevole, si trova all’ingresso del parco di Villa Severi, un luogo fortemente frequentato dagli aretini, peraltro di facile accesso e con un parcheggio a disposizione. La struttura poi è stata studiata dai tecnici di Nuove Acque affinchè non avesse un impatto nel decoro urbano del Parco, per questo motivo si è scelto la soluzione “ad arco” che consente un affaccio sulla città. 

Tre le uscite a disposizione degli utenti: un fontanello-zampillo gratuito per bere sul posto e due distinti erogatori. Il primo distribuisce acqua naturale non refrigerata gratuita, basterà solamente premere un tasto e sarà possibile riempire le proprie bottiglie portate direttamente da casa. Il secondo invece distribuisce a scelta sia la naturale refrigerata che la gassata refrigerata a 5 centesimi al litro, sia con moneta che con card. 

L’acqua distribuita è quella dell’acquedotto, monitorata e trattata sul posto con lampade a raggi ultravioletti (al posto del tradizionale cloro) per rendere il gusto più gradevole. 

“Questa nuova iniziativa – sottolinea l’assessore comunale Lucia De Robertis – fa parte del progetto comunale per la riduzione dei rifiuiti, per il contenimento delle spese familiari e quindi per la valorizzazione di un’importante risorsa che Nuove Acque mette a disposizione di Montedoglio”.

“Fontamentale è la riduzione delle quantità di rifiuti – ricorda il dirigente provinciale Patrizio Lucci. Questa struttura è stata resa possibile da un confinanziamento di fondi regionali e provinciali finalizzato proprio a questo obiettivo”.

“La Casa dell’Acqua distribuisce “acqua sostenibile”: costa meno di quella in bottiglia ed è amica dell’ambiente, permettendo di produrre meno plastica – sottolinea l’AD Francesca Menabuoni – un altro tassello quindi del progetto di Nuove Acque “ProteggiAMO L’ACQUA”, la campagna di sensibilizzazione sul corretto uso della risorsa”.

Da ricordare che le Case dell’Acqua sono nate circa due anni fa all’interno di “Pro-getti d’acqua” ideato dall’AIT Autorità Idrica Toscana Conferenza Territoriale n.4 “Alto Valdarno” per diffondere l’uso dell’acqua del rubinetto.

Sul fronte risparmio, i numeri sono chiari: bevendo acqua minerale e considerando un costo medio di 30 centesimi al litro, per 1.000 litri (il consumo indicativo per una persona per un anno) si spendono circa 300 euro. Se la stessa persona beve i soliti 1000 litri di acqua del rubinetto, spende invece circa 1,50 euro, ovvero 200 volte meno. Con questo ragionamento, il risparmio per un’intera famiglia è notevole e consente di pagare ampliamente la bolletta dell’acqua. Senza dimenticare il risparmio di CO2 prodotta per le bottiglie di plastica. 

“Questo di Villa Severi – conclude l’assessore comunale Franco Dringoli - è il primo fontanello di un vero e proprio sistema  distribuito in punti nevralgici della città. Complessivamente saranno 10. Omogenee le modalità di utilizzazione. I fontanelli erogheranno acqua sia naturale che gassata e ci sarà anche la possibilità di averla refrigerata. Costo 5 centesimi al litro. Chi vorrà utilizzarla dovrà acquistare una tessera prepagata da impiegare anche per prelevare acqua naturale al fontanello di Villa Severi che, grazie alla sponsorizzazione di Nuove Acque, sarà a costo zero”.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0