Prima Pagina | Politica società diritti | LA PROVINCIA RIDUCE L'INDEBITAMENTO ESTINGUENDO ALCUNI MUTUI

LA PROVINCIA RIDUCE L'INDEBITAMENTO ESTINGUENDO ALCUNI MUTUI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LA PROVINCIA RIDUCE L'INDEBITAMENTO ESTINGUENDO ALCUNI MUTUI

L'atto approvato in consiglio provinciale con ampio consenso, durante le interrogazioni confronto tra il consigliere Pdl Santucci e l'Assessore Ruscelli sulla SR Marecchiese


Con un minuto di raccoglimento per le vittime della violenza sulle donne, sollecitato dall'Assessore alle pari opportunità Carla Borghesi in vista della giornata mondiale su questo tema in programma il 25 novembre, si sono aperti i lavori della seduta del consiglio provinciale dedicato a due operazioni di estinzione anticipata dei mutui, con il contributo statale previsto dal decreto del Ministero dell'Interno del 25 ottobre e su iniziativa autonoma dell'Amministrazione.

“L'obiettivo è quello di ridurre l'indebitamento dell'ente nei confronti della Cassa Depositi e Prestiti – ha spiegato l'Assessore provinciale al bilancio Piero Ducci. Sottolineo che la situazione debitoria dell'ente nei confronti dell'intero sistema bancario, e non soltanto con la CDP, è molto inferiore rispetto a quella che abbiamo ereditato, e credo che questo sia indubbiamente motivo di soddisfazione. Sono risultati lungimiranti, che abbiamo ottenuto anche utilizzando l'avanzo di amministrazione, e l'economia realizzata sul bilancio annuale è indubbiamente meritevole di attenzione”.

Nel dibattito sono intervenuti il capogruppo dell'Udc Simone Palazzo che, parlando anche a nome dei colleghi del Pdl, ha annunciato il voto favorevole sul provvedimento: “lasciare l'ente con un minor debito è sicuramente importante – ha affermato. Visti i numeri di oggi in consiglio, con la nostra presenza e il nostro voto garantiamo il numero legale e l'approvazione dell'immediata eseguibilità”, ha affermato Palazzo.

Parere favorevole è stato espresso dal consigliere del Pd Valerio Menchiari a nome del suo gruppo, mentre anche dal consigliere della FdS Alfio Nicotra è stata espressa disponibilità a votare garantendo il numero necessario per l'immediata eseguibilità. Il primo punto è stato quindi approvato all'unanimità mentre nella seconda votazione, relativa all'estinzione di un mutuo per un intervento previsto ma non effettuato, c'è stata invece l'astensione dei gruppi di opposizione, che hanno poi comunque votato a favore dell'immediata eseguibilità dell'atto. Si è poi passati alla fase delle interrogazioni, aperte dal consigliere del Pdl Alberto Santucci.

“Sulla SR 258 Marecchiese l'Assessore alla viabilità Ruscelli non ha mantenuto le promesse, scritte e verbali, ed ha quindi perso la mia fiducia -, ha affermato. Rivolgo quindi la mia interrogazione al Presidente Roberto Vasai e alla Vicepresidente Mirella Ricci affinché i 400.000 euro di finanziamenti previsti, dopo molti rinvii, per questa strada vengano effettivamente impegnati nel 2013”. Immediata la replica dell'Assessore Ruscelli: “mi sento molto sereno per il lavoro che è stato fatto e per i risultati che sono stati conseguiti, ma ho l'impressione che non si abbia ben chiara la situazione attuale. Sulla Marecchiese, che è una strada regionale, la Provincia di Arezzo non è in condizioni di investire risorse sia perché non ce ne sono disponibili, sia perché la Regione Toscana deve fare la sua parte.

Non siamo comunque rimasti a guardare ed abbiamo fatto due cose: garantito alcuni interventi con la Regione che ha stanziato 400.000 euro per intervenire su due frane, che sono però bloccati perché vincolati al patto di stabilità, ed abbiamo investito 70.000 euro per rifare tutti i tombini della strada, intervento importantissimo per garantire la sicurezza in caso di forti piogge e nevicate. Abbiamo infine consegnato all'Assessore regionale Luca Ceccobao un progetto di intervento relativo a questa strada, chiedendo un finanziamento per il 2013”, ha conlcuso l'Assessore. Il consigliere dell'Udc Simone Palazzo ha lamentato un forte ridimensionamento di risorse destinate ad alcune misure di incentivo all'agricoltura. “Saranno penalizzate aziende già esistenti per finanziare le nuove imprese, mentre sarebbe opportuno bilanciare le due cose”, ha detto Palazzo.

Il consigliere del Pd Cristiano Marini ha presentato un'interrogazione sulla discarica di Podere Rota, sollecitando la Giunta a continuare a seguire la questione ed a verificare le cause del fenomeno dei cattivi odori che nelle ultime settimane si è ripresentato in maniera molto forte, ed il consigliere del Pdl Claudia Amatucci, relativamente alla vicenda Sadam, ha chiesto di conoscere il parere della Giunta sul nuovo progetto Powercrop. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0