Prima Pagina | Cronaca | Il Questore d'Arezzo condannato per comportamento antisindacale

Il Questore d'Arezzo condannato per comportamento antisindacale

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il Questore d'Arezzo condannato per comportamento antisindacale

 

Il Giudice del Lavoro, Dr. Simone Salcerini, con sentenza n. 1532/2012 del 22 Novembre 2012 , in accoglimento del ricorso presentato dalle 00.SS. SIULP e SAP di Arezzo e discussa nell’udienza del 19 c.m. per antisindacalità della condotta del Questore di Arezzo:

CONDANNA

Il Questore di Arezzo, Dr. Addonizio per:

-         condotta antisindacale in quanto non ha adottato le procedure di   informazione previste dall’Art. 7, comma 6, dell’Accordo Nazionale   Quadro;

-         ordina al Questore di non pregiudicare il diritto dei sindacati ad essere    informati in ordine al periodo, articolazione oraria ed esigenze che    determino l’impiego di forza lavoro in percentuale superiore a quella    contrattualmente consentita;

-         condanna l’Amministrazione resistente la pagamento delle spese di lite  in favore dei ricorrenti che liquida in complessive € 2.000,00 per compensi, oltre ad accessori di Legge.

La Sentenza in argomento dimostra ancora una volta la legittimità dell’attività sindacale del SIULP e SAP Aretino a difesa dei diritti dei colleghi e ci auguriamo serva da monito al Dr. Addonizio nel rivedere totalmente la sua gestione organizzativa che sta letteralmente devastando la funzionalità della Questura di Arezzo.

Arezzo, 22 Novembre 2012. 

 

 

SIULP

Dell’Arciprete

 

 

SAP

Gibelli

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0