Prima Pagina | Cronaca | Fermata per prostituzione, portata in carcere per furto

Fermata per prostituzione, portata in carcere per furto

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Fermata per prostituzione, portata in carcere per furto

L’arresto eseguito oggi dalla Polizia Municipale di Arezzo

 

 

E’ stata fermata per un normale controllo antiprostituzione della Polizia Municipale. E’ emerso che sulla sua testa pendeva un mandato di carcerazione in seguito ad una condanna a 4 mesi per furto. E così la giornata della donna tunisina di 44 anni, BN, è iniziata sulla strada del Torrino ed è terminata, nel tardo pomeriggio, nel carcere fiorentino di Sollicciano.

Gli agenti della polizia municipale di Arezzo effettuano con regolarità controlli per contenere le attività di prostituzione. Alle 12.30 di oggi, sulla regionale 73, hanno individuato e fermato la donna. Hanno quindi eseguito controlli con il termine della Questura per verificare eventuali carichi pendenti. Hanno così scoperto che la prostituta era ricercata per l’esecuzione di un mandato di carcerazione. Era stata infatti condannata a 4 mesi di reclusione per un furto, compiuto nel 2006, in un supermercato di Arezzo. Portata al comando della PM, è stata trasferita nel tardo pomeriggio al carcere di Sollicciano.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0