Prima Pagina | Economia e lavoro | Fidejussioni per il trasporto: una soluzione da Artigiancredito

Fidejussioni per il trasporto: una soluzione da Artigiancredito

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Fidejussioni per il trasporto: una soluzione da Artigiancredito

Un nuovo prodotto per risolvere un problema delle aziende


 

Un aiuto concreto alle aziende artigiane del trasporto. Viene da Artigiancredito ed è la risposta al problema delle fidejussioni, su cui più volte CNA Arezzo ha chiesto di intervenire sia alle Istituzioni che alle banche e alle assicurazioni. “è uno strumento importante – commenta Maurizio Baldi Responsabile Dipartimento economico CNA Arezzo, e una risposta concreta che CNA, attraverso ACT, consorzio di primario riferimento, mette a disposizione delle imprese in genere e di quelle dell’autotrasporto in particolare”.

“Il trasporto merci è in seria difficoltà a causa di molti problemi: dall'aumento quotidiano smisurato del gasolio ai ritardi dei pagamenti dei committenti – afferma Mauro Borgogni, resposabile CNA FITA Arezzo. Anche solo mantenere un’impresa iscritta all'albo rappresenta un problema a causa dei numerosi e quotidiani balzelli burocratici. Scadenze a catena, come quella del 4 dicembre, che richiedono sforzi importanti alle imprese anche in termini di adeguamento della propria capacità finanziaria, che può essere data anche attraverso una garanzia fidejussoria  sempre più difficile da avere e mantenere ed  il cui rilascio non è certo favorito dalle difficoltà in cui versa il sistema finanziario nel suo complesso. La fidejussione quindi è uno degli strumenti per la dimostrazione della capacità finanziaria, condizione indispensabile per l’iscrizione all'Albo Nazionale degli autotrasportatori e quindi per poter restare sul mercato”.

Le fidejussioni sono da tempo un passaggio obbligato per  le imprese interessate ad ottenere anticipi su agevolazioni pubbliche e uno degli strumenti a disposizione delle imprese dell’autotrasporto chiamate annualmente a dimostrare la propria idoneità finanziaria per il mantenimento dei requisiti all’Albo dei Trasportatori, una ulteriore, e costosa, incombenza che grava su queste aziende. Per informazioni o chiarimenti contattare Mauro Borgogni, presso la sede provinciale  di CNA Arezzo.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0