Prima Pagina | L'opinione | Addetto stampa offresi…

Addetto stampa offresi…

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Addetto stampa offresi…

E' il momento di svolte "radicali"

 

 

 

 

 

 

La trasparenza mi impone di comunicare che ho deciso di chiudere la mia principale attività, quella di agente immobiliare, che mi ha dato da vivere fin dal 1987.

Non perché "Informarezzo" mi possa sostenere, ma perché la prima è ormai insostenibile. La rarefazione degli scambi immobiliari è giunta ad un livello prossimo allo zero e insistere su una professione che non offre e non offrirà a breve alcuno sbocco, è come praticare l’accanimento terapeutico ad un morto.

Poiché è ormai impossibile, non solo pagare le tasse secondo gli "studi di fantastici settori", ma pagarle in senso assoluto, ho deciso che non valeva la pena correre rischi, ritrovandomi evasore mio malgrado, e quindi  ho deciso di interrompere la mia vita da imprenditore. Spero, per chi ha deciso di continuare, che la diminuzione delle imprese attualmente in corso, restituisca un po’ di fiato a chi resiste. Ma non credo che sarà sufficiente.

Non do colpe a questo o a quello. Gli assurdi cartelli di chi cessa una attività, accusando il governo, assomigliano alle giustificazioni delle elementari: “Non ho portato il compito perché me l’ha mangiato il cane…”. Si può e si deve chiudere quando è il momento di farlo.  

Da ora in poi mi dedicherò alla cura di questa testata, e al contempo mi offrirò sul mercato degli addetti stampa: di qualcosa bisogna pur vivere. Eviterò i partiti politici perché la prostituzione ideologica non è nelle mie corde.  Ho deciso di comunicare queste scelte perché, chi come me si è esposto attraverso la stampa, deve farlo anche per chiarezza nei confronti dei suoi lettori.   

Buona giornata

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0