Prima Pagina | Politica società diritti | Semplificazione: ecco gli interventi per il 2012

Semplificazione: ecco gli interventi per il 2012

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Semplificazione: ecco gli interventi per il 2012

La commissione Affari istituzionali, presieduta da Marco Manneschi (IDV), licenzia una specifica proposta di legge, che completa in Toscana le liberalizzazioni delle attività economiche e rivede la normativa sugli impianti energetici. Parere favorevole a maggioranza. Astenuto il Pdl. “No a leggi omnibus”

 

Firenze – Per semplificare i rapporti tra cittadini, imprese ed istituzioni, la commissione Affari istituzionali, presieduta da Marco Manneschi (IdV), ha licenziato con parere favorevole una specifica proposta di legge, che interviene su molte materie e completa in Toscana l’attuazione della normativa statale sulle liberalizzazioni delle attività economiche. Il gruppo PdL si è astenuto.
Gli interventi riguardano, in particolare, il titolo abilitativo all’esercizio di alcune attività come gli agriturismi, la gestione di piscine private ad uso collettivo, le manifestazioni fieristiche, le strutture veterinarie. E’ stata, infatti, introdotta dal legislatore statale la segnalazione certificata di inizio attività (Scia) ed era necessario un adeguamento della normativa regionale.
 
Per aprire alla concorrenza nel trasporto pubblico locale, viene inoltre eliminato il divieto all’effettuazione del servizio su tratte già coperte da servizi programmati. La semplificazione tocca anche i controlli sulle imprese, con l’acquisizione d’ufficio del documento unico di regolarità contributiva e, in alcuni casi, con una minore documentazione sull’impatto acustico. La normativa regionale sugli impianti energetici, infine, viene rivista alla luce della nuova normativa europea, statale e regionale.
Su quest’ultimo aspetto la commissione, aderendo al parere della Terza Commissione, ha espresso perplessità sulle numerose modifiche introdotte, che – almeno per una delle materie trattata con oltre 20 articoli - “avrebbero potuto trovare una sede più idonea in una specifica legge”, non essendo “interventi di mera semplificazione”. La commissione ha pertanto espresso parere favorevole, a condizione che questa procedura non si verifichi nuovamente. Come sottolineato da Vittorio Bugli e Gianfranco Venturi, entrambi del Pd, c’è da valutare la compatibilità di una legge di semplificazione “omnibus” con la periodica legge di manutenzione nonché con l’esigenza di introdurre misure di semplificazione nelle varie leggi di settore.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0