Prima Pagina | Economia e lavoro | La Beltrame non chiude più

La Beltrame non chiude più

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La Beltrame non chiude più

La revoca della chiusura dello stabilimento di San Giovanni Valdarno (Arezzo) e la ripresa delle attivita' produttive, a partire dai primi giorni del 2013, e' stata annunciata oggi dai vertici dell'azienda Beltrame nel corso di un incontro convocato dall'assessore alle attivita' produttive, al lavoro e alla formazione della Regione Toscana, Gianfranco Simnoncini.

All'incontro hanno preso parte il sindaco di San Giovanni Maurizio Viligiardi, l'assessore al lavoro della Provincia di Arezzo Carla Borghesi, le organizzazioni sindacali provinciali, di categoria e le Rappresentanze sindacali aziendali.

"Prendo atto con soddisfazione della decisione dell'azienda - ha commentato l'assessore Simoncini - e, insieme alle isitituzioni, siamo pronti a mettere a disposizione dell'azienda tutto il supporto necessario a favorirne il rilancio". In particolare l'assessore Simoncini ha assicurato che, laddove non siano utilizzabili altri strumenti, la Regione e' pronta ad autorizzare la Cassa integrazione in deroga per sostenere il reddito dei lavoratori nella fase intermedia, prima dell'avvio della produzione. La gestione del percorso che dovra' portare alla riapertura degli impianti e' ora demandato al rapporto fra le organizzazioni sindacali e l'azienda.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0