Prima Pagina | Economia e lavoro | In crollo verticale i consumi di carburante: in negativo il gettito delle ultime accise

In crollo verticale i consumi di carburante: in negativo il gettito delle ultime accise

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
In crollo verticale i consumi di carburante: in negativo il gettito delle ultime accise

Non è l’effetto della green economy (magari), ma il risultato delle politiche fiscali e della recessione. Un calo che meglio di qualunque altra cosa rappresenta la crisi del paese. I produttori ancora non hanno trasferito la situazione nel listino dei prezzi, ma presto potrebbe accadere

 

Sempre più critica la situazione per i consumi petroliferi italiani che nel mese di ottobre 2012 registrano una diminuzione del 7,8% (-475.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2011.

I prodotti autotrazione, con due giorni di consegna in più, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo pari all’8,2% (-64.000 tonnellate) rispetto ad ottobre 2011, mentre il gasolio autotrazione un calo del 6,3% (-137.000 tonnellate). A parità di giorni di consegna, il calo per la benzina sarebbe stato del 16,3% e per il gasolio del 14,5%.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di ottobre è così risultata pari a circa 2,7 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di tonnellate di benzina e 2 di gasolio autotrazione, con un decremento del 6,8% (-201.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2011.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sonodiminuite del 12,4%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 51,5% del totale (era il 55,2% nell’ottobre 2011).

Nei primi dieci mesi 2012, i consumi sono stati pari a circa 54 milioni di tonnellate, con un calo del 9,6%(-5.743.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2011.

La benzina nel periodo considerato ha mostrato una flessione del 10,5% (-832.000 tonnellate), il gasolio del 9,7%(-2.077.000 tonnellate).

Nel periodo considerato la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), evidenzia un peggioramento del 9,9%(-2.909.000 tonnellate).

Nei primi dieci mesi dell’anno, le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in diminuzione del 19,7%, con quelle diesel a coprire il 53,6% del totale (era il 55,5 nei  primi dieci mesi del 2011).

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0