Prima Pagina | Economia e lavoro | Successo per le Sagre a SuperFood

Successo per le Sagre a SuperFood

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Successo per le Sagre a SuperFood

Grande partecipazione di pubblico alla prima edizione della fiera dedicata alle eccellenze enogastronomiche


È stata un vero successo la partecipazione di otto “sagre di territorio” alla prima edizione di SuperFood, la fiera dedicata alle eccellenze enogastronomiche, realizzata lo scorso fine settimana, presso Arezzo Fiere e Congressi. L'area interamente dedicata alle sagre si è caratterizzata per l'alta qualità dei piatti proposti, sia a pranzo che a cena, quando i visitatori hanno potuto gustare ottime ricette, preparate con prodotti genuini e nel rispetto della tradizione culinaria locale. Gli organizzatori delle sagre hanno avuto l'opportunità di lavorare insieme, di confrontarsi e sentire lo spirito di appartenenza ad un unico territorio seppure con differenti peculiarità; da qui un proficuo scambio di idee e la possibilità di instaurare gustosi gemellaggi culinari. Un po’ di numeri: la sagra del Maccherone di Battifolle (Arezzo) ha utilizzato ben 500 uova e un quintale di sugo; quella della Nana di Montagnano (Monte San Savino), ha servito oltre 400 pasti e cucinato 106 nane, cotte pazientemente in forno per più di tre ore. L'Antica Festa del Tegame di Monte Sopra Rondine (Arezzo), ha cucinato ben 60 chili di grifi e altrettanti di trippa, oltre che 400 fegatelli; la pro-loco di Corezzo (Chiusi della Verna) ha lavorato 180 chili di patate per 1.900 tortelli alla lastra; molto bene anche la Sagra del Prugnolo di Pieve Santo Stefano che ha utilizzato 35 chili di questo fungo ancora di nicchia, poiché apprezzato da pochi estimatori e sconosciuto ai più. Per la Sagra del Baldino e della Polenta Dolce, è stata l’occasione di promuovere l'edizione 2012 della sagra che si terrà l'8 dicembre: ben 300 le porzioni vendute al pubblico del tradizionale dolce. E, la stessa pro-loco di Faltona, ha cucinato anche venti chili di gnocchi al sugo, piatto tipico della sagra che si tiene a Ferragosto. Tradizione anche per gli amanti di un pasto veloce, senza posate, con la Sagra della Porchetta di Monte Savino che ha preparato ben 350 panini. “Un risultato davvero importante, soprattutto se consideriamo che questa era la prima edizione – afferma l'Assessore provinciale alla Promozione, Andrea Cutini – Le sagre ci hanno chiesto di rinnovare l'appuntamento e non possiamo che impegnarci in tal senso”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0