Prima Pagina | Politica società diritti | CONFINDUSTRIA AREZZO SU OPERAZIONE FORT KNOX.

CONFINDUSTRIA AREZZO SU OPERAZIONE FORT KNOX.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
CONFINDUSTRIA AREZZO SU OPERAZIONE FORT KNOX.

GLI ORAFI RINGRAZIANO LA GUARDIA DI FINANZA

 

A seguito dei gravi fatti criminosi che hanno coinvolto il settore orafo della provincia di Arezzo, il Presidente di Confindustria Arezzo Andrea Fabianelli dichiara: “Si tratta di un fatto gravissimo per il quale auspichiamo che si arrivi rapidamente all’accertamento delle effettive responsabilità. Il settore orafo necessita di etica e trasparenza, a vantaggio di tutti gli operatori che vi lavorano rispettando le regole. Abbiamo piena fiducia nel lavoro delle Forze dell’Ordine”.

Sulla stessa linea Ivana Ciabatti, Presidente della sezione orafi e argentieri di Confindustria Arezzo: “Da anni noi orafi abbiamo chiesto che le attività dei Compro Oro siano regolamentate, c’è già un disegno di legge in Parlamento. La legalità è fondamentale: non è possibile tollerare comportamenti di taluni, che vanno a discapito degli imprenditori del settore, i quali hanno invece necessità di godere della piena fiducia dei consumatori a livello internazionale. Tutta la comunità aretina è danneggiata e vittima in un momento nel quale il settore è in difficoltà: pochi fuorilegge hanno creato un danno gravissimo all’immagine e alla operatività delle nostre aziende. Ringraziamo le Forze dell’Ordine per l’impegno profuso, occorre proseguire su questa strada anche attraverso la collaborazione con le imprese e gli enti preposti”.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0