Prima Pagina | Politica società diritti | METEO IN MIGLIORAMENTO: VERSO LA NORMALITA' MA LA PROVINCIA RICHIEDE LO STATO DI CALAMITA'

METEO IN MIGLIORAMENTO: VERSO LA NORMALITA' MA LA PROVINCIA RICHIEDE LO STATO DI CALAMITA'

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
METEO IN MIGLIORAMENTO: VERSO LA NORMALITA' MA LA PROVINCIA RICHIEDE LO STATO DI CALAMITA'

Salvo qualche possibile piovasco nel pomeriggio di oggi, prevista varibilità con ampie zone di sereno fino a domenica. L'aggiornamento della situazione alle ore 12 registra sensibili miglioramenti, restano strade chiuse nella viabilità secondaria della Valdichiana. Allerta meteo relativamente alla tenuta di alcuni argini per le piene non ancora smaltite

 

 

 

La Giunta provinciale ha inviato alla Regione la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità per gli eventi che si sono verificati a seguito delle piogge che si sono abbattute anche sul territorio aretino, pur se con conseguenze minori rispetto ad altre realtà della Toscana. Intense precipitazioni hanno infatti interessato soprattutto la Valdichiana e la Valtiberina, raggiungendo i 150 mm di pioggia in XX ore. In queste prime ore della mattinata la situazione sta migliorando, ma persistono ancora strade chiuse e situazioni di rischio attentamente monitorate dal sistema di Protezione civile provinciale.

 

MALTEMPO: AGGIORNAMENTO DELLE ORE 16.00

Condizioni meteo in miglioramento. Declassata l’allerta in Valdarno e Valdichiana. Rientra l’emergenza in Casentino e Valtiberina

Il Centro funzionale della Regione Toscana, confermando il miglioramento meteorologico, declassa l’allerta meteo da ‘elevata a moderata’ e riguarda solo il Valdarno e la Valdichiana. Rientra, invece, l’emergenza meteo per il Casentino e la Valtiberina.

Di seguito, riportiamo l’aggiornamento della situazione registrata alle ore 16.00 di oggi dai Centri intercomunali di Protezione Civile:

CASENTINO: a Subbiano, ripristinata la viabilità di collegamento per la località Molin Del Buco. A Poppi, una frana interessa delle abitazioni civili che, al momento sembrano disabitate, ma è in corso un sopralluogo. Interruzione anche della SC di via Isonzo e del Cassettone (Poppi), ma non vi sono abitazioni isolate in quanto servite da altra viabilità.

VALDARNO: a Montevarchi, cedimento di sezione di muro a secco di contenimento di terrapieno nella zona ex-circolo di Levane Alto. Inoltre, si è verificato un modesto movimento di scorrimento superficiale del terreno della frana lungo la SC di Caposelvi in loc. Il Cimitero e un modesto scivolamento di versante sotto la SC di Caposelvi nei pressi della località Rossinello.
A Loro Ciuffenna, tutte risolte con intervento di operai comunali le piccole frane sulla viabilità comunale. A Terranuova Bracciolini, ancora chiusa, in località Campo Gialli, la strada comunale interrotta a causa della caduta di una pianta; riapertura prevista entro la giornata odierna.

VALDICHIANA: istituito il transito a senso unico alternato in località Montalgallo (tratto di competenza Comunale), a Lucignano, a causa di una frana lungo la SP28 Siena-Cortona. Permangono situazioni di criticità nell'azienda Pizzarotti Spa e Azienda Agricola Cerullo;

SINTESI STRADE PROVINCIALI E ANAS CHIUSE
- SP 25 della misericordia – Lucignano al km 21 loc. la stazione di Lucignano - T. Vescina;
- SP 27 Castroncello- Brolio – Castiglion Fiorentino e Foiano della Chiana dal km 11+500 fino all’intersezione con la SP 327 loc. il Filo;
- SP28 Siena-Cortona - km 20+300 al km 23+300 (tra i comuni di Lucignano e Foiano);
- SGC E45 chiusa in direzione sud dal km 148+500 al km 143+500 (Svincoli Pieve Santo Stefano SUd - Madonnuccia). Deviazioni su SP77

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0