Prima Pagina | Politica società diritti | Acea-Suez, accolto il ricorso dell'Antitrust. A pensar male è peccato ma...

Acea-Suez, accolto il ricorso dell'Antitrust. A pensar male è peccato ma...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Acea-Suez, accolto il ricorso dell'Antitrust.  A pensar male è peccato ma...

 

Questa notizia, anche se non troppo fresca (fine settembre 2012), "capita a fagiolo" per rammentare il fatto, a tutti quei bei tomi di sindaci e loro delegati nell'ex AATO4 e in Nuove Acque che hanno mostrato tanta arrendevolezza nei confronti dei soci privati (minoranza ?) in merito all'illegittimo ingresso di ACEA che così assieme a SUEZ detengono il 42% delle quote di Nuove Acque.

Da notare che all'epoca dell'intesa fatta tra loro per acquisire il 40% di Publiacqua (Firenze e interland) anni 2007/2008 si concretizzò l'accordo per cui Iride cedette le proprie azioni ad Acea, all'insaputa dei Comuni soci, consentendo di ricomporre in Nuove Acque la stessa alleanza (cartello) di quella di Publiacqua.

Di rilievo è anche la somma pagata da Acea ad Iride nel 2008 per il 35% delle azioni di Gruppo Intesa Aretina (detentrice del 46% di Nuove Acque) corrispondente a ben 15 milioni di euro, che impressiona a confronto dei 7 milioni con cui Iride (inizialmente con AMGA) aveva sborsato nel 1999 per avere la stessa quota azionaria. Tantopiù se si considera  il saldo dei primi 5 anni di esercizio della gestione che avevano avuto come risultato una perdita di 2,7 milioni di euro da parte di Nuove Acque.

Qualcosa mi dice che pensare male è lecito.

Gianfranco Morini  del Centro d'iniziativa Enrico Berlinguer di Arezzo

 

Link diretto alla notizia: FTA Online News

Accolto dal Consiglio di Stato l'appello dell'Antitrust contro una decisione del Tar del 2008, che aveva invalidato le sanzioni ad Acea e Suez Environnement. L'Antitrust aveva deliberato nel 2007 che le due società avevano creato un'intesa restrittiva a discapito della concorrenza, e che in virtù di questa infrazione dovevano pagare rispettivamente 8,3 milioni Acea e 3 milioni Suez Environnement. Nello specifico, ai due gruppi veniva contestata l'acquisizione del 40% del capitale di Publiacqua, società di gestione dei servizi idrici dell'ATO 3 Medio della Regione Toscana. Ora, a distanza di quattro anni, questi 11,3 milioni di sanzione dovranno essere pagati. Il titolo Acea in questo momento cede l'1,37% a 4,74 euro.

(EP) 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0