Prima Pagina | Politica società diritti | Lo status degli assessori rimarrà identico, Ammirati (Pdl)

Lo status degli assessori rimarrà identico, Ammirati (Pdl)

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Lo status degli assessori rimarrà identico, Ammirati (Pdl)

«Eutanasia delle opposizioni. Ecco cosa significa l’aver respinto la nostra proposta»

«Mentre il numero di consiglieri regionali scenderà a 40 unità, rimarrà l’incompatibilità tra i ruoli di assessore e consigliere regionale. Questo il risultato del respingimento, da parte della maggioranza, dei nostri emendamenti volti a modificare lo status dei componenti della giunta regionale. Come si chiama tutto questo? Semplice: eutanasia delle opposizioni». A parlare così, immediatamente fuori dall’aula del Consiglio regionale dove si sono votate le modifiche statutarie su abolizione del vitalizio e riduzione del numero di consiglieri regionali, è il Vicecapogruppo vicario del Pdl Paolo Enrico Ammirati.

«Quando la Regione Toscana pensò il proprio Statuto e la propria legge elettorale – spiega Ammirati – lo fece assumendo come principi cardine rappresentanza e stabilità di governo. Oggi – prosegue – la sola stella polare pare essere la riduzione dei costi. Pur senza entrare nel merito, se questo dev’essere però allora lo si faccia davvero, rimuovendo l’incompatibilità tra le cariche di assessore e di consigliere regionale che, duplicando sostanzialmente otto posizioni, genera una spesa esosa. La maggioranza ha scelto diversamente, e noi ci adopereremo per far sapere ai toscani che ci si è rifiutati di abbattere quei costi della politica che avrebbero inciso direttamente su chi governa la Regione. Così, però, si uccidono le opposizioni. Con esse, la democrazia».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0