Prima Pagina | Territori | Scuola: approvato il Nuovo Istituto Comprensivo per Castiglion Fiorentino

Scuola: approvato il Nuovo Istituto Comprensivo per Castiglion Fiorentino

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Scuola: approvato il Nuovo Istituto Comprensivo per Castiglion Fiorentino


 

La Conferenza zonale per l’Istruzione della Valdichiana ha approvato il progetto dell’Amministrazione Comunale di Castiglion Fiorentino di variazione del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche presenti nel territorio, dando seguito ad un atto di indirizzo in materia, già approvato dalla giunta Bittoni. La sostanza del provvedimento, presentata alla Conferenza dall’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Castiglion Fiorentino Guido Albucci,  è la nuova istituzione di un unico istituto comprensivo che unifichi i seguenti plessi scolastici: Scuola Infanzia Brogi, Scuola Infanzia Arcobaleno La Nave, Scuola Infanzia Gianni Rodari di Brolio, Scuola Primaria Ghizzi, Scuola Primaria Mencarelli di Manciano, Scuola Infanzia G.B. Schiatti di Montecchio, Scuola Infanzia La Coccinella Santa Cristina, Scuola Primaria Grifoni di Santa Cristina, Scuola Primaria Valdarnini di Montecchio, Scuola Secondaria di Primo Grado Dante Alighieri. “L’istituzione del nuovo istituto comprensivo – dichiara Albucci – garantisce  un’aggregazione forte, autonoma e pone le basi per un miglioramento della continuità verticale nella relazione alunni/famiglie e istituzione scolastica, oltre a  proficua continuità orizzontale, intesa come sviluppo di relazioni e sinergie tra scuola e territorio di appartenenza; offre alle istituzioni scolastiche la possibilità di organizzare le proprie attività e di rinnovare il proprio piano di offerta formativa attraverso un’organizzazione flessibile e la valorizzazione delle competenze del personale docente. L’istituto comprensivo rafforza ulteriormente il rapporto con l’ente locale, determinando un maggior peso negoziale e di concertazione, valorizza l’insieme delle risorse professionali presenti nella scuola, realizza continuità educativa”. Tale razionalizzazione determina infatti, come conseguenza di immediata evidenza, che gli alunni verranno seguiti lungo tutto il percorso dell’età evolutiva legato alla scuola di base, con un’offerta formativa unitaria, progettata, realizzata e valutata dallo stesso Collegio dei docenti e le famiglie stesse potranno usufruire, nel corso degli anni, di un rapporto con le stesse strutture e gli stessi operatori che a vario titolo operano nell’Istituto: “Si pensi in particolare – sottolinea l’Assessore Albucci - ai  genitori di alunni disabili e svantaggiati”. “Ritengo il nuovo Istituto comprensivo un importante traguardo  – dichiara il Sindaco di Castiglion Fiorentino Luigi Bittoni – e che tale scelta sia in linea con le  indicazioni regionali e nazionali

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0