Prima Pagina | Politica società diritti | VASAI: AREZZO PROVINCIA NON E’ UNA DEROGA

VASAI: AREZZO PROVINCIA NON E’ UNA DEROGA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
VASAI: AREZZO PROVINCIA NON E’ UNA DEROGA

Il Presidente Vasai si dice certo che la Regione saprà mantenere gli impegni presi con la comunità locale.

 

"Non commento la decisione assunta dal Consiglio Regionale, ma confermo quanto già detto dopo la riunione del Cal: su Arezzo ha prevalso il buon senso e la consapevolezza che la nostra istanza non era una richiesta di deroga, ma più semplicemente una legittima aspettativa, fondata su dati oggettivi. Voglio ringraziare tutti coloro che, nei vari consessi, hanno lavorato affinché la nostra rivendicazione fosse compresa per quello che realmente è. Alla fine è accaduto esattamente questo e nessun componente del Cal, né del Consiglio Regionale ha messo in dubbio il diritto di Arezzo di restare provincia. Ora la palla passa al Governo. Noi la nostra parte l’abbiamo ampiamente fatta, siamo certi che il Presidente della Regione vorrà mantenere l’impegno preso con la nostra comunità, insieme all’assessore Nencini, affinché la specificità di Arezzo – unica in Italia – sia riconosciuta definitivamente nell’atto di riordino".

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0