Prima Pagina | L'opinione | Sarà capitato anche a voi...

Sarà capitato anche a voi...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Sarà capitato anche a voi...

… di trovare qualcosa di inaspettato in comune con qualcuno inaspettato.

 

Leggendo “La Nazione” di domenica 19 ho letto una suggestiva riflessione sulla morte, probabile, della Provincia di Arezzo.

Fermo restando che io sono per l'abolizione di tutte le provincie e di molti altri enti intermedi, argomento invece affrontato molto malamente dal governo Monti, con soglia di abitanti e superficie e incertezza totale sulla loro “ sostituzione ”, su una cosa concordo: ad Arezzo il pastrocchio viene affrontato in disinteresse, quasi come l'eventuale “ integrazione ” con Siena e Grosseto andasse bene. Indubbiamente il PD aretino è supino (anzi, alla pecora) rispetto gli ordini regionali, che con suoi maggiorenti pare voler relegare Arezzo in posizione subalterna a Siena.

Voglio sgombrare il campo da un possibile equivoco: se le provincie non si annullano tutte, allora Arezzo è il polo di maggior rilievo che deve emergere sugli altri. Non per motivi pseudo-storici o culturali della nostra, semplicemente siamo più popolosi e produciamo di più.

La maggior parte della “classe dirigente“ della nostra provincia tace, tanto da pensare che abbiano già avuto cosa volevano; credo che le liste elettorali ed i futuri incarichi ci aiuteranno a far luce.

Il silenzio dell'ex presidente PD della provincia di Arezzo, Ceccarelli, divenuto poi consigliere regionale PD, unito alle richieste di “razionalizzazione” degli enti periferici partite da segretari provinciali PD, alla latitanza di Fanfani mi fa ritenere che i giochi siano impostati, proprio nella maniera peggiore per gli aretini.

Strepitare è oggettivamente indispensabile.

Forse potremmo fare come negli Usa: scrivere al nostro rappresentate istituzionale e specificare una posizione.

O tutti a casa o Arezzo sopra gli altri!

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0