Prima Pagina | L'opinione | Nulla da fare: il contenuto della gara ATO SUD deve restare segreto. Intervento di Nicotra presso Vasai

Nulla da fare: il contenuto della gara ATO SUD deve restare segreto. Intervento di Nicotra presso Vasai

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Nulla da fare: il contenuto della gara ATO SUD deve restare segreto. Intervento di Nicotra presso Vasai

Alleghiamo il testo della risposta che il presidente ATO SUD invia al consigliere Tulli che aveva fatto regolare richiesta di accesso agli atti

 

 

Con una risposta secca, il commissario Nannini replica alla richiesta di accesso agli atti fatta dal consigliere Tulli. Aggiungendoci anzi, una nemmeno troppo velata minaccia, che vorrei evidenziare bene: "S’invita(no) i competenti organi di Codesta Amministrazione Comunale a voler adeguatamente valutare la richiesta avanzata dal Consigliere e quanto in proposito rilevato dalla scrivente Autorità, anche alla luce delle vigenti disposizioni regolamentari comunali disciplinanti l’accesso dei Consiglieri Comunali". 

Penso che il commissario Nannini si senta investito di una forma di potere di natura divina, da cui discende tanta arroganza. Vorremmo che il sindaco Fanfani ben esaminasse il contenuto di queste affermazioni, prima di procedere ad ulteriori riflessioni di natura politica

La risposta

 

Spett.le Consigliere Comunale  Marco Tulli 

Gruppo Consiliare SEL  c/o sede del Comune di Arezzo 

Piazza della Libertà, 3  52100 Arezzo 

e-mail: [email protected] 

 

e p.c. Spett.le Comune di Arezzo 

 Piazza della Libertà, 3  52100 Arezzo 

 

c.a. SINDACO Avv. Giuseppe Fanfani 

e-mail: [email protected] 

Fax 0575 377656 

 

c.a. SEGRETARIO COMUNALE  Dott. Marcello Ralli 

e-mail: [email protected] 

Fax 0575 377732 

 

Prot. n. 1132 

OGGETTO: Procedura di gara per l’affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani dell’Ambito Territoriale Ottimale Toscana Sud e dunque dei Comuni delle Provincie di Arezzo, Siena e Grosseto. Richiesta del 14.6.2012. 

Con riferimento specifico alla richiesta di cui in oggetto, l’Autorità precisa quanto segue. L’Autorità ritiene che non ricorrano i presupposti normativi di cui all’art. 43 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i. poiché tale disposizione ammette il diritto di accesso dei Consiglieri Comunali rispetto ai soli atti dell’amministrazione di appartenenza o, al più, di aziende o enti da questa “dipendenti”; circostanza che, tuttavia, anche alla luce della L.R. Toscana n. 69/2011, non pare ricorrere nella fattispecie, in ragione dei rapporti interistituzionali in essere tra Comune ed Autorità. 

In ogni caso, nell’ottica di un ordinario principio di leale e fattiva collaborazione, s’invita i competenti organi di Codesta Amministrazione Comunale a voler adeguatamente valutare la richiesta avanzata dal Consigliere e quanto in proposito rilevato dalla scrivente Autorità, anche alla luce delle vigenti disposizioni regolamentari comunali disciplinanti l’accesso dei Consiglieri Comunali. 

Resta, comunque, ferma la disponibilità della scrivente Autorità a fornire a Codesta Spettabile Amministrazione Comunale ogni chiarimento necessario in ordine alla procedura in corso, nonché – ad esito della formale conclusione della procedura di evidenza pubblica attualmente in corso – ogni documento che fosse ritenuto necessario. 

Distinti saluti 

Il Commissario 

Paolo Nannini 


 

NICOTRA (FDS) CHIEDE A VASAI L’ ACCESSO AGLI ATTI GARA INCENERITORE

Il capogruppo della Federazione della Sinistra e vicepresidente della Commissione Ambiente Alfio Nicotra  ha reso noto di aver presentato al Presidente Vasai una interrogazione urgente. Qui il breve testo :

Con la presente , l’interrogante chiede al Presidente della Provincia Roberto Vasai d’intervenire presso il presidente dell’ATO SUD sui rifiuti per far mettere a disposizione dei capigruppo consiliari  e della commissione consiliare competente gli atti del bando di gara sul nuovo inceneritore. Allo stato attuale tali atti sono  inaccessibili in violazione del principio elementare di trasparenza e delle prerogative che il Testo Unico degli Enti Locali attribuisce per la loro funzione di controllo ed indirizzo ai consiglieri provinciali.

Alfio Nicotra

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0