Prima Pagina | Politica società diritti | DEMOCRATICI PER CAMBIARE: SI E’ COSTITUITO IL GRUPPO CONSILIARE IN PROVINCIA DI AREZZO

DEMOCRATICI PER CAMBIARE: SI E’ COSTITUITO IL GRUPPO CONSILIARE IN PROVINCIA DI AREZZO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
DEMOCRATICI PER CAMBIARE: SI E’ COSTITUITO IL GRUPPO CONSILIARE IN PROVINCIA DI AREZZO

Costituito da Michele Del Bolgia e Martina Mansueto con l’intento di riavvicinare i cittadini alla politica affrontando in maniera pragmatica le problematiche del territorio

 

Martedì 26 giugno si è tenuta nella sala Fanfani della Provincia di Arezzo la conferenza stampa di presentazione del nuovo gruppo consiliare provinciale DEMOCRATICI PER CAMBIARE, costituito dai consiglieri Michele Del Bolgia e Martina Mansueto. Questa scelta è scaturita da un’esigenza emersa in tutta la Provincia di Arezzo di un qualcosa di alternativo all’attuale sistema politico e ai partiti che ne fanno parte. I cittadini, e con loro molti consiglieri comunali eletti nei vari Comuni, sono stufi e stanchi di dover subire sulla propria pelle scelte politiche che sono il frutto di giochi di potere fatti da poche persone e che mettono a repentaglio gli interessi generali. Come non ricordare la questione Diga di Montedoglio, in cui un’intera vallata, la Valtiberina, è stata messa ai margini dalla Regione Toscana e dal PD regionale, che possono così gestire una risorsa immensa per soddisfare i propri interessi? Come dimenticarsi di tutta la questione dei rifiuti in Valdarno su cui il PD ha giocato per i propri interessi, con la discarica di le Borra che tutti in Provincia di Arezzo affermano di non volere quando in realtà la Provincia di Firenze, con l’accordo firmato dal Presidente Vasai, ha già provveduto ad inserirla nel piano interprovinciale dei rifiuti, e, ad appena 2 km di distanza, tre discariche a cielo aperto da bonificare (tegolaia, santa lucia, forestello) che rappresentano un vero e proprio disastro ambientale? Senza dimenticare poi la questione ancora aperta relativa alla riqualificazione ambientale dell’area mineraria di S.Barbara, che avrebbe dovuto accogliere terre di scavo provenienti da Firenze considerate però rifiuti speciali, e per questo da conferire in discarica, motivo per il quale la Regione ha bloccato momentaneamente l’operazione, ma che si teme resti in attesa di un decreto che non riconosca più quelle terre come rifiuti speciali bensì come terre naturali, un lungo processo su cui vigileremo per non permettere che venga attuato. Questo gruppo nasce dall’esperienza dei DEMOCRATICI PER CAMBIARE di Sansepolcro con l’intento di allargare quell’esperienza a tutto il territorio provinciale, perché le tematiche sono comuni, perché la delusione verso il sistema di potere creato dal PD è comune, perché la voglia di combattere questo sistema è comune. E l’unico modo è creare una rete fra i movimenti civici e quei cittadini che non si sentono legati a logiche di partito, per affrontare seriamente ed in maniera pragmatica le tante problematiche dei territori e per dare reale valore alla parola PARTECIPAZIONE nelle scelte politiche.  I DEMOCRATICI PER CAMBIARE vogliono lavorare per dare soluzioni ai cittadini, per una politica al servizio del cittadino, come già stanno facendo dagli inizi del 2011 nella realtà di Sansepolcro. A questa rete hanno già aderito numerosi Consiglieri Comunali, alcuni dei quali presenti alla conferenza stampa, come Lorenzo Moretti di Sansepolcro, Giacomo Moretti di Anghiari, Mauro Buffoni di Montevarchi, Samuele Falsetti di Terranova Bracciolini. 

 

Michele Del Bolgia

Martina Mansueto    

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0