Prima Pagina | Politica società diritti | Casini sceglie Bersani e viceversa…non ci sono più alibi!

Casini sceglie Bersani e viceversa…non ci sono più alibi!

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Casini sceglie Bersani e viceversa…non ci sono più alibi!


Con l’intervista a reti unificate di Casini (che benedice il patto tra moderati-progressisti) il genero di Caltagirone (Boss della “famosa” multinazionale Impregilo, il cui Presidente Ponzellini è stato da poco arrestato per infedeltà patrimoniale ed associazione a delinquere ed i cui vertici hanno più processi in itinere di Berlusconi) chiarisce definitivamente il destino del PCI-PDS-DS-PD: forse il nome non lo cambierà più (anche perché ci sarebbe rimasta libera la parola “Partito” …e basta) ma di certo si è conclusa la sua affannosa rincorsa verso il centro e la sua torsione moderata. Ciò costituisce un indubbio elemento di chiarezza, ed è proprio per questo che facciamo (mi ci metto anche io, dalla mia modesta posizione) un ultimo ed accorato appello a Vendola e Di Pietro: uniamoci per costruire un programma di governo veramente alternativo anche al PD, ormai del tutto fulminato sulla via del liberismo più sfrenato e che sta contribuendo alla macelleria sociale del “server” della Goldman Sachs Monti, insieme proprio a Casini ed al PDL…Se non ora, mai!

 

Fausto Tenti

(Segretario Provinciale Arezzo PRC-FdS)

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0