Prima Pagina | Politica società diritti | Miracolo a San Giovanni Valdarno: Il PD è riuscito ad unire persino Rifondazione col Pdl...

Miracolo a San Giovanni Valdarno: Il PD è riuscito ad unire persino Rifondazione col Pdl...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Miracolo a San Giovanni Valdarno: Il PD è riuscito ad unire persino Rifondazione col Pdl...

IL “MIRACOLO” DI VILIGIARDI


Mai nessuno prima d’ora era riuscito infatti ad unire in alcuni precisi obbiettivi tutti i gruppi  di opposizione, ma l’Amministrazione Viligiardi, con inedita maestrìa, ce l’ha fatta.

Abbiamo presentato, durante l’ultimo Consiglio Comunale, tre mozioni congiunte:

1) ABBIAMO CHIESTO: dato che il Regolamento Urbanistico risulta scaduto da febbraio 2011, è possibile avere un programma di quando verrà presentato alla cittadinanza, e ci fate il favore di presentarlo almeno entro settembre?

HANNO RISPOSTO: ci stiamo lavorando, e faremo un percorso di costruzione assieme alla cittadinanza. (Cioè, glielo presenterete quando sarà già stato fatto...)

MOZIONE BOCCIATA

2) ABBIAMO CHIESTO: dato che per l’Unione dei Comuni verso la quale vi state “allegramente” avviando, non siete stati in grado di dimostrare l’effettivo risparmio per i Comuni coinvolti, e l’effettiva maggiore efficienza dei servizi, cosa che invece sarebbe garantita dal Comune Unico, vogliamo dare la parola ai cittadini con un referendum? 

HANNO RISPOSTO: No, grazie, si fa così, perché è così e basta... 

MOZIONE BOCCIATA

3) ABBIAMO CHIESTO: dal momento che c’è stata una gara d’appalto per l’assegnazione dei servizi socio-assistenziali presso l’A.S.P. Masaccio (Casa di riposo), del valore di 5.000.000 di euro in cinque anni, e la gara è stata revocata solo dopo l’apertura delle buste, vogliamo aprire una commissione d’inchiesta su questa vicenda, in modo da fare chiarezza sull’accaduto e sulle eventuali responsabilità? 

HANNO RISPOSTO: Nessun danno per il Comune, quindi non ci interessa fare chiarezza. 

MOZIONE BOCCIATA

Tutte e tre le mozioni precedenti si ispiravano a principi di buona amministrazione, richiesta di trasparenza, coinvolgimento dei cittadini. Il fatto che questa Amministrazione, che ha avuto per slogan della campagna elettorale “Per un Comune amico”, respinga tre mozioni che si ispiravano ai principi di cui sopra, la dice lunga su come possa essere “amica” dei propri cittadini! 

Tutto questo ci lascia perplessi ma ci stimola con ancora maggiore determinazione a far sì che la nostra azione politica acquisti sempre più forza, nella direzione di un maggior coinvolgimento di tutti alla vita della comunità e ad una amministrazione trasparente e responsabile. La Giunta, inoltre, ostenta sicurezza e tranquillità… Intanto, però, l’Assessore all’ambiente Giuliani (già sfiduciato dalla propria lista) si dimette per manifesta incompatibilità con alcuni incarichi professionali (o, forse, per non essere stato adeguatamente difeso dalla maggioranza). Intanto, però, la Corte dei Conti inizia a rilevare che qualche problemino sussiste… 

DAVVERO E’ TUTTO TRANQUILLO ? 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0