Prima Pagina | Politica società diritti | 27 giugno, nuova seduta del Consiglio comunale di Arezzo

27 giugno, nuova seduta del Consiglio comunale di Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font

Mercoledì prossimo, 27 giugno, tornerà a riunirsi il Consiglio comunale di Arezzo. Inizio ore nove. 28 gli argomenti iscritti di cui 20 sono rappresentati da mozioni e atti d’indirizzo.

 

La seduta si aprirà, dopo le interrogazioni, con due variazioni. Il vice Sindaco Gasperini illustrerà quella ai lavori pubblici e l’assessore Donati quella al bilancio. Per Gasperini in programma anche una pratica urbanistica e cioè l’esame delle osservazioni e l’approvazione del piano attuativo per la realizzazione di un centro polivalente pastorale e servizi scolastici di base nella zona di Saione.

Il Sindaco Fanfani presenterà poi il rapporto annuale di lavoro della Giunta e Luigi Scatizzi la relazione semestrale di attività della commissione da lui presieduta è cioè quella di controllo e garanzia.

E vendiamo alla lunga serie di mozioni e atti d’indirizzo che raggruppiamo sulla base dei presentatori. Costituzione di un tavolo tra amministratori e categorie economiche per turismo e cultura (Francini, PdL), tutela del made in Italy, servizio idrico e adesione alla campagna di “obbedienza civile” per l’eliminazione dell’adeguata remunerazione del capitale investito, revisione degli incentivi per gli impianto da fonti rinnovabili, riforma del mercato del lavoro, protezione degli animali utilizzati a fini scientifici (Barone, IdV), promozione della raccolta porta a porta, creazione degli orti comunali (Bianchi, 5 Stelle), cittadinanza onoraria ai figli di immigrati residenti, adesione del Comune di Arezzo alla rete dei Comuni per i beni comuni, mercato ortofrutticolo; riduzione numero componenti del CdA di Coingas, salviamo il paesaggio e censimento immobili (Tulli, Sel), azioni contro il gioco d’azzardo (Bennati, Pd), convenzione con la Provincia per il Difensore civico territoriale, riconoscimento ai partigiani Giovan Battista Mineo e Giusepe Rosadi (Scatizzi, UdC), no alla realizzazione della linea ferroviaria Torino – Lione e sostegno al movimento no – tav (Farsetti, 5 Stelle), Arezzo contro la strage di cani e gatti in Ucraina in occasione dei campionati europei , contro il circo con gli animali (Fontana, Pd), creazione dello sportello pubblico antiusura (Bardelli, PdL).

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0