Prima Pagina | Cronaca | La colombina vola nella notte aretina

La colombina vola nella notte aretina

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
I debuttanti vincitori I debuttanti vincitori

Due ragazzi portano al trionfo Santo Spirito. In mezzo ad un mare di polemiche, emozionatissimi, i due giostratori della Colombina portano a casa la lancia d'oro disputando delle carriere senza ombre.

 

Sant'Andrea parte alla grande con Enrico Vedovini che, infila un cinque che apre molte speranze. Quindi è il turno di Daniele Gori, per Porta del Foro, ma perde la lancia. Zero. Giostra finita o quasi.

Santo Spirito lancia il suo primo giostratore verso il buratto. Scortecci, centra il quattro con facilità

Carlo Farsetti per porta crucifera farebbe 4, ma perde la lancia anche lui: sulla Lizza c'è l'ombra del cavallo del vicemaestro di campo Lisandrelli che potrebbe aver influito. Ma intanto Chiericoni dà il punteggio, il dado è tratto.

Cherici secondo giostratore di S.Andrea parte ma sembra una carriera sospesa. Un gesto del maestro di campo, forse lo interpreta come una possibile sospensione della Giostra, ma in realtà indica forse che in caso di lancia spezzata il punteggio non sarebbe stato raddoppiato. E Cherici corre, colpisce il "3: le proteste aumentano. Chiericoni blinda il risultato. E’ la volta di Porta del Foro: Giusti tenta il tutto per tutto per spezzare la lancia, ma è un 2 netto e la lancia resta intatta.

Cicerchia, secondo giostratore della colombina, parte cadendo da cavallo: risale e punta il bersaglio. Cinque perfetto:  la notte si tinge di giallo blu.

Vannozzi  chiude puntando un inutile quattro. Ma la piazza è ormai gialloblù. 


 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0