Prima Pagina | Politica società diritti | LA PROVINCIA DI AREZZO HA INCONTRATO I CASSINTEGRATI DELLA MABO

LA PROVINCIA DI AREZZO HA INCONTRATO I CASSINTEGRATI DELLA MABO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LA PROVINCIA DI AREZZO HA INCONTRATO I CASSINTEGRATI DELLA MABO

Martedì consegneranno la modulistica per lo sportello Anticrisi

 

 

La Provincia di Arezzo ha incontrato questa mattina ottanta cassintegrati della Mabo, presso la sala civica del Comune di Chiusi della Verna a Corsalone, davanti alla Rsa aziendale e ai rappresentanti della Cgil. In un momento di estrema difficoltà del Casentino e del suo tessuto imprenditoriale si è voluto manifestare, così, una vicinanza concreta a chi continua a pagare il prezzo più alto della crisi economica: lavoratori e lavoratrici. L’assessore provinciale al Lavoro e Formazione professionale, Carla Borghesi, insieme con la Responsabile del Centro per l’Impiego di Bibbiena, Elena Cecconi, e l’operatrice che coordina lo sportello Anticrisi, Francesca Pistocchi, hanno illustrato ai presenti tutti i servizi offerti dai Centri Territoriali per l’Impiego, reale punto di riferimento per tutti coloro i quali vogliono rimanere in contatto col mercato del lavoro, le opportunità che questi propongono e, nel frattempo, gli ammortizzatori sociali di cui è possibile disporre. In questo senso è stata consegnata ai cassintegrati la modulistica per accedere allo sportello Anticrisi, modulistica che sarà presentata dagli stessi agli operatori del Centro per l’Impiego di Bibbiena martedì 26 giugno per ricevere l’anticipo del trattamento Inps. Lo sportello Anticrisi della Provincia di Arezzo, inoltre, segue i lavoratori nel loro percorso attivando politiche attive e mettendoli in contatto con le altre province toscane nell’eventualità di nuove opportunità lavorative. "Quello che vorrei sottolineare – afferma l’Assessore Carla Borghesi – è che la Provincia e in particolare il nostro Servizio sono realtà dinamiche e capaci d’intervenire sul territorio con grande efficacia e con tempistiche d’avanguardia. Portare gli operatori dei Centri Territoriali per l’Impiego dai lavoratori è un fatto inconsueto, ma necessario in momenti come questi. Aver dato ai cassintegrati della Mabo nuovi strumenti per sapersi orientare in un momento di grande difficoltà, strumenti per aiutarli a prendere decisioni per il proprio futuro all’interno di un mercato del lavoro particolarmente complesso, è la cosa più importante". È la seconda volta nel giro di un mese che la Provincia di Arezzo incontra lavoratori e lavoratrici in difficoltà per portare dove serve i servizi quotidianamente erogati dai Centri Territoriali per l’Impiego. "Una sensibilità – aggiunge l’Assessore - che si traduce in un’operatività celere ed efficace verso chi ha bisogno di una bussola per continuare a guardare con fiducia verso il futuro, personale e lavorativo".

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0