Prima Pagina | Politica società diritti | Bardelli: fuori Equitalia dal Comune di Arezzo

Bardelli: fuori Equitalia dal Comune di Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font

“Questa mattina ho chiesto al sindaco Fanfani, con un'interrogazione urgente, che il Comune di Arezzo riprenda le attività di riscossione delle imposte comunali direttamente, come tra l'altro avveniva regolarmente qualche anno fa, uscendo definitivamente dal machiavellico meccanismo di Equitalia, vera e propria usura legalizzata.” A dichiararlo è il consigliere comunale Roberto Bardelli.

“Sono decine le persone – prosegue Bardelli - che nel 2012 non hanno retto alla pazzesca pressione messa in atto da Equitalia e che hanno deciso di togliersi la vita. Di questo passo, prima della fine dell’anno i morti sono destinati ad aumentare. Tutto questo è semplicemente inaccettabile.”

“Alcuni comuni italiani – afferma il consigliere comunale – hanno preso la coraggiosa decisione di estromettere Equitalia già da diversi mesi, a riprova che si può attuare un regime di riscossione crediti non usuraio per venire incontro ai bisogni dei cittadini sempre più vessati.”

“Purtroppo e con enorme rammarico – dice ancora Bardelli – ho avuto come unica risposta in consiglio comunale un laconico quanto insufficiente 'le faremo sapere'. Ovvero la giunta di Arezzo valuterà se e quando farci sapere in che modo intende far fronte a questo gravissimo problema, mentre Equitalia continuerà a mandare in rovina famiglie, imprese, commercianti, operai etc etc.”

“Ma i cittadini aretini – dice Bardelli - hanno diritto di scegliere chi e in che modo debba riscuotere i propri debiti, in che forma debbano essere riscossi, quali tassi di interesse e quali eventuali more vadano applicati.”

“In attesa di una risposta esauriente da parte di Sindaco e giunta – conclude Bardelli - andrò quindi avanti in questa mia battaglia, con la speranza che prima o poi il dramma Equitalia sia solo un brutto ricordo.”

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0