Prima Pagina | Arte e cultura | “COME ORGANIZZIAMO LA CASA DELLE CULTURE?”

“COME ORGANIZZIAMO LA CASA DELLE CULTURE?”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“COME ORGANIZZIAMO LA CASA DELLE CULTURE?”

“Evento partecipativo” in vista dell’apertura della struttura a settembre “


Come organizziamo la Casa delle Culture? Questa la domanda dell’iniziativa di oggi al centro di documentazione “Città di Arezzo” in via Masaccio. Dalle 10 alle 16 “evento partecipativo” per definire la prima programmazione della Casa delle culture e il regolamento per l'uso degli spazi a disposizione dei cittadini e delle associazioni che vogliono incontrarsi e  programmare attività per favorire la contaminazione tra culture. Il percorso partecipativo è stato finanziato da un progetto del Ministero dell'Interno - Fondi europei per l'integrazione - FEI.

Stamani si è svolta la premiazione del video più votato su face book con gli alunni della scuola elementare Gamurrini.

La Casa delle culture è uno spazio dell'amministrazione in fase di ristrutturazione grazie ai finanziamenti PIUSS e con la sua apertura, prevista per il settembre di quest’anno, la città di Arezzo avrà un nuovo laboratorio di intelligenza e creatività collettive, che ospiterà anche gli uffici del Servizio integrazione del Comune di Arezzo e il relativo sportello informativo. La Casa delle culture sorgerà nell’area della ex caserma Cadorna.

Nella Casa delle culture troveranno posto una cucina, un teatro, un laboratorio informatico, spazi didattici a disposizione di chi vuole promuovere un'idea 'ampia' di cultura, concepita non solo come prodotto culturale in senso stretto ma anche culinario e tecnologico.

L’incontro di oggi è stato organizzato secondo una metodologia innovativa che crea uno spazio aperto alla discussione tramite tecniche multimediali. I partecipanti sono stati invitati a rispondere alla domanda: come organizziamo la Casa delle culture? La discussione si è sviluppata per gruppi di lavoro intorno a tavoli tematici moderati da facilitatori, nei quali i partecipanti sono stati invitati ad approfondire una visione collettiva di questo nuovo luogo con l’obiettivo di definire le linee guida per il regolamento condiviso.

I risultati della fase di ascolto e dell’evento di oggi saranno successivamente analizzati e approfonditi dall’amministrazione comunale nei modi e nei tempi tali da rendere operativa la Casa delle culture in tutte le sue funzioni già dall’inaugurazione.  

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0