Prima Pagina | Politica società diritti | Sull’inceneritore Fanfani abbia il coraggio di cambiare o ne tragga le debite conclusioni..

Sull’inceneritore Fanfani abbia il coraggio di cambiare o ne tragga le debite conclusioni..

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Sull’inceneritore Fanfani abbia il coraggio di cambiare o ne tragga le debite conclusioni..


 

Vogliamo ritornare sulla situazione Politica venutasi a creare ad Arezzo dove la frattura della maggioranza di centrosinistra sul tema raccolta rifiuti e raddoppio dell’inceneritore ha portato al voto contrario di tutta la coalizione escluso ovviamente, i consiglieri del P.D.al bilancio.

Dobbiamo dare atto ai Partiti ex maggioranza di grande coraggio e onestà intellettuale, non è facile fare dei passi cosi duri quando si amministra, quindi merito a chi pensa al futuro della Città sul serio e non solo a parole e slogan.

Meraviglia invece la cecità, la miopia e l’arroganza del P.D. e dei suoi consiglieri in Comune che sembrano subire di fatto una linea vecchia e superata, continuano ostinatamente a cercare il raddoppio dell’inceneritore.

Il problema non è infatti l’inceneritore ma la raccolta che deve essere fatta in modo nuovo, cè la tecnologia e quindi occorre una volontà  nuova e positiva, accentuare la differenziata , meccanizzarla e utilizzare il recupero del rifiuto come risorsa, per poi e solo poi, incenerire quanto rimane.

Non crediamo che il P.D. non riesca comprendere che le cose cambiano, che la tecnologia si sviluppa, che le soluzioni possibili al mero incenerimento ci sono.

Noi non crediamo che ci siano interessi che blocchino in modo cosi grave il P.D. nella scelta del raddoppio dell’inceneritore.

Quindi torniamo ad invitare I consiglieri Comunali di varia estrazione Politica ad allearsi su questo tema, a presentare un ordine del giorno ed una delibera consiliare che cambi la situazione bloccando il raddoppio e andando a verificare come hanno fatto in altri comuni, ad una differenzazione e riutilizzo del rifiuto.

O si vuol fare ad Arezzo un inceneritore al servizio della Toscana? 

Vogliono avvelenarci ancora di più l’aria o decidono di andare dove il progresso ci spinge?

Se il P.D.  continua su questi temi ad essere cosi arretrato siamo certi che pagheranno caro alle prossime elezioni ma nel frattempo chi rappresenta la salute degli Aretini?

Il Sindaco Fanfani abbia il coraggio di ridiscutere questi temi o si dimetta, la città lo ringrazierà comunque.

 

 

Pier Luigi Faltoni

Coordinatore Comunale  di Arezzo

 FLI - Futuro e Libertà

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0