Prima Pagina | Eventi e spettacoli | PREVISIONI POSITIVE PER LA PRIMA FIERA DI PRIMAVERA e INAUGURAZIONE DI AREZZO SCOMPARSA

PREVISIONI POSITIVE PER LA PRIMA FIERA DI PRIMAVERA e INAUGURAZIONE DI AREZZO SCOMPARSA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
PREVISIONI POSITIVE PER LA PRIMA FIERA DI PRIMAVERA e INAUGURAZIONE DI AREZZO SCOMPARSA

 
Con la complicità del sole primaverile con temperature decisamente superiori alla media stagionale, la Fiera Antiquaria apre domani la sua consueta edizione. Con sullo sfondo un mese di grande impegno per l’associazione Fiera Antiquaria e per gli stessi espositori. Di fatti, come ampiamente annunciato e pubblicizzato, il prossimo 25 aprile la Fiera Antiquaria proporrà, in un solo giorno, l’edizione di recupero dello scorso febbraio quando, a causa della forte nevicata, per la prima volta nella sua storia, la Fiera non ha potuto far aprire i banchi agli espositori.
 
Confermata la consueta presenza degli espositori che proporranno il meglio delle loro offerte, tra cui lampade degli uffici ministeriali degli anni ‘30, soprammobili in porcellana inglese e danese dell’Ottocento, un raffinato servizio di posate in argento dell’epoca della regina Vittoria e molte spille degli anni ‘40 da utilizzare come revers per giacche da signora.
 
Domani sabato 31 marzo, alle ore 11, nella sede del Fotoclub La Chimera, verrà inaugurata la mostra Arezzo scomparsa, realizzata dallo storico club fotografico in collaborazione con l’associazione Fiera Antiquaria: una interessante rassegna dedicata ai negozi che c’erano e che... adesso non ci sono più, evidenziati non solo sulla scia della memoria ma come testimonianza di un’Arezzo che, negli anni, si è trasformata e che – come dice lo stesso titolo della rassegna – è scomparsa! Ingresso gratuito. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0