Prima Pagina | Eventi e spettacoli | La commedia napoletana al Teatro Mecenate: Lello Arena alle prese con un moglie e uno… scaldaletto

La commedia napoletana al Teatro Mecenate: Lello Arena alle prese con un moglie e uno… scaldaletto

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font

Prima del teatro: “filosofia come pratica di vita” all’auditorium

Torna domenica 1 aprile alle 21,15 al Teatro Mecenate la stagione di prosa organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune di Arezzo.
Geppy Gleijeses, Lello Arena e Marianella Bargilli saranno sul palco a recitare “Lo scarfalietto”, di Eduardo Scarpetta. Adattamento e regia Geppy Gleijeses, una produzione Teatro Quirino/Teatro Stabile di Calabria.
Lo Scarfalietto (espressione partenopea che in italiano sta per scaldaletto), è una delle più divertenti commedie napoletane. Geppy Gleijeses ha indagato dal 2001 a oggi la contemporaneità allucinata della drammaturgia napoletana e ora torna alle origini; al padre naturale di Eduardo De Filippo, a quell’Eduardo Scarpetta che riformò il teatro comico napoletano, sostituendo la maschera di Pulcinella con il borghesuccio Felice Sciosciammocca, con il suo bastoncino di canna, le scarpe lunghissime, il mezzo tubo e il fracchettino che anticipò Charlot. 
Lo spettacolo, recitato in un napoletano assolutamente comprensibile, vede protagonisti Amalia e Felice, freschi sposi, che litigano per qualsiasi banalità. Stavolta è la rottura di uno scaldino nel letto nuziale a provocare il finimondo, con convocazione di avvocati e richieste di separazione. Alle liti violente assiste Gaetano Papocchia, un anziano pretendente che capita in casa della coppia per affittare un “quartino” destinato alla soubrette Emma Carcioff, per cui da tempo spasima. In un vortice di gag, equivoci e incomprensioni. Risate assicurate.
Solito prologo con “Il teatro e le caverna. Parole prima del teatro”: alle 18,15 all’auditorium Aldo Ducci incontro con il professor Walter Bernardi della Facoltà di lettere e filosofia di Arezzo e Neri Pollastri, consulente filosofico e presidente di Phronesis sul tema “Filosofia come pratica di vita”. A cura dell’Università degli studi di Siena sede di Arezzo. Ingresso libero
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0