Prima Pagina | Politica società diritti | Petizione per cambiare il "Cinghialum", la legge elettorale Toscana

Petizione per cambiare il "Cinghialum", la legge elettorale Toscana

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Petizione per cambiare il "Cinghialum", la legge elettorale Toscana

ACLI Arezzo: Politica e partecipazione venerdì 30 marzo con Alessandro Lanni e Federico Barni.

 

Un venerdì molto intenso per le ACLI di Arezzo quello del 30 marzo. Dopo il Congresso Provinciale che ha mobilitato tutte le realtà territoriali delle ACLI, si riparte dal valore della Politica e dalla partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa della propria comunità.

Due temi che intrecciano fortemente e ne parliamo venerdì 30 aprile. Alle ore 18 presso l’Informagiovani del Comune di Arezzo  in Piazza Sant’Agostino, in collaborazione con la Rete Albanesi in Toscana, verrà presentato il libro “Avanti Popoli” di Alessandro Lanni, docente di giornalismo politico all’Università Sapienza di Roma, nonché capo redattore di Reset.  In una conversazione con il giornalista aretino Francesco Caremani, l’autore del libro tratterà il tema cosi attuale dei processi di partecipazione nell’epoca della democrazia 2.0.

Alle ore 21.00, invece, presso il Circolo ACLI di Capolona, le ACLI di Arezzo presenteranno la petizione popolare per la reintroduzione della preferenza nella legge elettorale Toscana, il cosiddetto “Cinghialum”. Insieme al Presidente Provinciale delle ACLI di Arezzo, Enrico Fiori, interverrà Federico Barni, Presidente delle ACLI Toscane e Padre Antonio Airò, Responsabile della Pastorale sociale e del Lavoro. Due iniziative ispirate dalla fedeltà dell’associazione al valore della democrazia, che vogliamo sempre più partecipativa e sempre meno passiva.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0