Prima Pagina | Politica società diritti | La Provincia di Arezzo investe quasi 600.000 euro, il bando scade l’8 maggio

La Provincia di Arezzo investe quasi 600.000 euro, il bando scade l’8 maggio

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La Provincia di Arezzo investe quasi 600.000 euro, il bando scade l’8 maggio

 

 

Aumentare la partecipazione alle opportunità formative lungo tutto l’arco della vita, innalzare i livelli di apprendimento e conoscenza, creare reti tra mondo produttivo e istituzionale, con particolare attenzione alla promozione dell’innovazione. È questo l’obiettivo del bando dei nuovi voucher formativi, per i quali il Servizio Istruzione e Formazione professionale della Provincia di Arezzo ha stanziato 594.381,61 euro, rivolti a occupati, inoccupati, disoccupati, lavoratori in Gigs, Gig in deroga e mobilità. Potranno essere finanziate tre diverse tipologie di voucher: corsi di formazione professionale con rilascio dell’attestato di qualifica o della certificazione delle competenze (tipologia A); corsi di formazione professionale post-diploma con rilascio dell’attestato di frequenza, di specializzazione o della dichiarazione degli apprendimenti (tipologia B); master universitari di I e II livello (tipologia C).

Non saranno invece finanziati voucher per corsi/attività/master inerenti lingue straniere, informatica e comunicazione, così come i corsi dovuti per legge (aggiornamento ed esito positivo). L’attività formativa è prevista per la durata massima di un anno, due solo nel caso di corsi relativi alla tipologia A (corsi di qualifica biennali). Inoltre sarà necessario, con la nuova normativa, che il richiedente partecipi per almeno il 50% della spesa totale rendicontata, le domande che prevedono una compartecipazione inferiore saranno rimodulate d’ufficio. Saranno esentati i lavoratori in Gigs, Cig in deroga, in mobilità, e chi può dimostrare un ISEE con reddito uguale o inferiore a 17.000 euro.

I destinatari sono: se occupati, devono essere residenti in provincia di Arezzo; se disoccupati/inoccupati e residenti in provincia di Arezzo devono aver reso la dichiarazione d’immediata disponibilità al lavoro a qualsiasi Centro per l’Impiego; se disoccupati/inoccupati e domiciliati in provincia di Arezzo, devono aver reso la dichiarazione d’immediata disponibilità al lavoro presso uno dei centri territoriali per l’Impiego di Arezzo. Si comunica, inoltre, che i voucher relativi alle tipologie A e C avranno la priorità di finanziamento rispetto a quelli della tipologia B, infatti solo dopo aver finanziato i primi si procederà a prendere in esame le domande per quest’ultima tipologia.

Queste dovranno essere indirizzate a Provincia di Arezzo, Istruzione e Formazione professionale, via Monte Falco 49/55, e inviate entro e non oltre le ore 12 dell’8 maggio 2012. Le domande singole possono essere consegnate anche nei centri territoriali per l’Impiego di riferimento, in orario d’ufficio. Quelle multiple solamente presso il Servizio Istruzione e Formazione professionale di via Monte Falco 49/55, sempre in orario d’ufficio. Il bando può essere scaricato a questo link  

Per ulteriori informazioni: numero verde 800 440 440, o rivolgersi direttamente ai centri territoriali per l’Impiego di riferimento.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0