Prima Pagina | Territori | Castiglioni: Grande (o minuscola) coalizione ? Leggendo Gallorini..

Castiglioni: Grande (o minuscola) coalizione ? Leggendo Gallorini..

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Castiglioni: Grande (o minuscola) coalizione ? Leggendo Gallorini..

 

 

 

Da un po’ di tempo sulla situazione politica, non certo chiarissima, di Castiglion Fiorentino, in vista delle prossime elezioni comunali, si leggono numerosi intereventi, da ultimo del Signor Gallorini che spesso dà il suo contribuito al dibattito anche tra i Cittadini.

Sostiene, Gallorini, che già esiste una grande coalizione formata dalla cosiddetta Area Democratica insieme ai partiti di estrema sinistra, Udc e lista civica Caporali/Cittadini in Comune. La prova di questa esistenza sarebbe data – a quanto pare – dalla già avvenuta presentazione, ormai una settimana fa – della nuova coalizione che si aprirebbe in modo trasversale da destra a sinistra.

Si avrebbe quindi una “novità” nello scenario locale, ma questa innovazione a giudizio di molti pare comunque inficiata dai fatti. Vediamo di ricordarli.

Per la prima volta, in modo invero singolare, si presenta una coalizione sostanzialmente di partiti, senza indicare il candidato a sindaco e la lista dei candidati consiglieri, ma con un programma costituito da un pagina dattiloscritta di possibili e generici impegni o di ampi propositi, salvo il “no” deciso ed incondizionato alla centrale a biomasse.

E’ passata una settimana, manca pochissimo alla presentazione delle Liste ma, a quanto pare, non solo non è stato indicato alcun candidato a sindaco ma dal giorno della “presentazione” si è registrato un silenzio assoluto e l’Udc ha fatto, da parte sua, un nuovo e diverso appello alle forze ed alle persone responsabili per creare una nuova aggregazione che abbia di mira l’interesse generale e non particolare.

Anche il Pdl ha proposto un “Nuovo patto” per Castiglioni, ritenendo straordinaria la situazione derivante dal dissesto finanziario e mettendo al centro della proposta la responsabilità delle scelte per il risanamento dei conti ed il rilancio economico della Città.

Non si hanno altre notizie di particolare compattezza di area democratica e della coalizione di partiti che si era presentata una settimana fa; - allo stato, a leggere le cronache locali, questa grande coalizione sarebbe, nei fatti, una riedizione della Lista Caporali/Cittadini in Comune. Nessuna novità dunque, ed una certa preoccupazione visto lo stallo della predetta coalizione priva di programma definitivo, di candidato a sindaco e di lista.

Ma Gallorini ritiene che ciò non sia probabilmente rilevante e si occupa di altri partiti e delle loro dichiarazioni interpretandone in modo autonomo gli scopi e ricordando – tra l’altro - anche i recenti suggerimenti al centro-destra del Consigliere Comunale di Cortona, signor Meoni.

Sicuramente si tratta di legittime opinioni personali, ma occorre verificare se alcuni suggerimenti, in base alle esperienze amministrative di chi li formula, siano effettivamente vincenti. Meoni fu candidato a sindaco del centro – destra a Cortona nel 2004 e raccolse il 25,16% dei voti, uno dei peggiori risultati della provincia; nel 2009, la coalizione di centro destra a Cortona andò meglio con il 34,63% dei voti e Meoni fu eletto consigliere nelle liste del Pdl. Alla prima seduta di insediamento del consiglio formò un proprio Gruppo e poi si staccò dal Gruppo consiliare del Pdl.

Con tutto il rispetto per le scelte personali e politiche, non mi sembra questo un esempio vincente – sempre sul piano strettamente politico –  cui fare riferimento per l’unità del centro-destra o per l’unità di una ampia coalizione anche civica a Castiglioni.

Sicuramente l’appello alla responsabilità non dovrebbe portare a fare scelte meramente di parte, ma dovrebbe condurre ciascuno di noi a focalizzare i problemi e le questioni che riguardano l’intera Comunità di Castiglioni. In questo momento ci vogliono persone capaci e competenti a cui interessa, esclusivamente, il risanamento di Castiglioni e la ripresa economica e sociale della Città.

La sola polemica partitica e politica non serve, così come appare inutile rappresentare una realtà che non c’è, mentre i problemi rimangono tutti sul tappeto e chiedono risposte rapide e convincenti anche nella scelta, la più inclusiva possibile ma chiara ed aperta, in vista delle prossime elezioni comunali.

 

Castiglion Fiorentino, 23 marzo 2012

                                                                                                                

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0