Prima Pagina | Politica società diritti | LA GREPPIA DELLO STATO

LA GREPPIA DELLO STATO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LA GREPPIA DELLO STATO

 

 

Quanto ancora bisogna patire e far sacrificare le fasce più deboli della società?! Ancora non è finita, coloro che ci hanno chiesto di sacrificarci continuano imperterriti a esaurire le poche risorse di coloro che, con il sacrificio di una vita, hanno maturato le loro esigue pensioni colpendo il passato di povere persone oggi che fanno fatica ad arrivare a fine mese; ma anche il futuro colpendo i nostri giovani creando una massa crescente di disoccupati paradossalmente preparati. E sì perché i nostri ragazzi sarebbero molto più preparati rispetto alla media europea nonostante i tagli apportati alla ricerca del precedente governo, risorse indispensabili per la crescita economica del nostro paese.

Aumento di bollo auto, assicurazione, luce, acqua e gas, e ancora l’IVA ecc. il tutto doveva essere inversamente proporzionale alla riduzione di privilegi ai politici e ai partiti, debellando raccomandazioni in nome della meritocrazia.

 

SEGRETARIO REGIONALE FAP ACLI

PAOLO FORMELLI

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0