Prima Pagina | Lo Sport | Un anno di corsa

Un anno di corsa

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Un anno di corsa

Resoconto Sportivo 2011

 

 

Si chiude il sipario sul  2011, un anno particolarmente difficile sotto tutti i punti di vista in particolare quello economico.

Per la Polisportiva Policiano , nonostante le grandi difficoltà , è stato un anno di successi e soddisfazioni sia individuali che di squadra.

Ripercorriamo in sintesi quest’anno che ci sta lasciando in attesa di un 2012  forse più incerto e difficile.

Il gennaio 2011 cominciò con buoni propositi e risultati , dal Capodanno di Corsa  alla Befana Campestre per poi concentrarci su i campionati di società di Cross , dove  la nostra società  ha conquistato per la prima volta  il 2° posto assoluto nel cross Lungo  lasciando dietro di se società blasonate come la Toscana Atletica , Asics Marathon Firenze , la Virtus Lucca, il Fiorino ecc… il tutto con atleti di casa nostra come  Giuseppe Cardelli, Filippo Occhiolini, Alessandro Annetti, Fabio  Guidelli e Giacomo Valentini .

Questo quintetto ha poi tentato la grande avventura dei campionati Italiani Assoluti di cross dove hanno dato l’anima giungendo 28 su 61 tra le società Italiane.

Attività sempre molto intensa per i nostri atleti che hanno gareggiato sia nei cross  con buoni risultati , nelle indoor con Filippo Occhiolini  che ha vinto  il titolo toscano  nei 1.500 e 3.000 e Andrea Innocenti nei 3.000.

Nella strada, il grande mattatore dell’anno ancora Filippo Occhiolini che è riuscito  a vincere  quasi tutto compreso il campionato Italiano di corsa in Montagna UISP e la vittoria per il 2° anno consecutivo del Gran Prix .Un discorso a parte per  Giuseppe Cardelli, grande guerriero combattente soprattutto nelle situazioni più difficili come il Cross di Figline (particolarmente impegnativo) e del Campaccio, la strada con la maratona di Roma in cui è riuscito ad arrivare 26° assoluto su oltre 15.000 con il tempo di 2h30'10" e 5°  fra gli italiani.
Vittorioso o protagonista assoluto in alcune gare su strada dove a farne le spese a volte il compagno di squadra Occhiolini, insomma un umile grande atleta.

Alessandro Annetti 3° anche quest’anno nel Gran Prix, stimolato dalla compagna Lucia Boncompagni è riuscito a mantenere un condizione costante per tutto l’anno con risultati sempre molto buoni.

La sorpresa del 2011 è sicuramente  Filaj Perparim  (atleta con dei trascorsi tecnici  importanti ) che è riuscito in un crescendo di sicurezza e risultati posizionandosi nei primi posti  in ogni gara. 

Sempre negli assoluti da evidenziare le buone prestazioni  in pista di Emanuele Graziani e Neri Daniele, mentre su strada  Walter Scaramucci , Francesco Vannuccini , G.Luca Capacci e Stefano Migliacci hanno coperto il gruppo intermedio.

Nella Categoria Veterani un orgoglioso Giuseppe Lancellotti ha tenuto testa al compagno Natale Mulas fino a metà stagione poi ha dovuto  lasciare la testa del gran Prix a Mulas che risolti i problemi fisici lo hanno riportato a buoni livelli, stesso dicasi per Salvatore Iannitello e Enzo Carnasciali, mentre Renato Floris: chi l’ha visto !!!!!?.

Molto movimentata la categoria Argento con un anno diviso a periodi, prima parte a vantaggio di Moreno Sinatti, infortunio verso maggio, passaggio di consegne ad Angelo  Caruso che nel periodo estivo trova un vecchio marpione del podismo come Marcello Furibondi che sorprende tutti  andando a vincere numerose gare, poi anche lui si infortuna e quindi lascia spazio di nuovo ad Angelo Caruso  che vincerà  il gran prix, buone le prestazioni di Valdemaro Falomi  e Umberto Cocchi , quest’ultimo  ha trovato negli argento una posizione dignitosa.
L’intramontabile  Amilcare Gibin classe 1938 con il suo passetto e la sua tenacia ha fatto oltre 30 gare senza porsi grandi problemi, complimenti.
Il settore femminile è stato movimento quest’anno da Lucia Boncompagni dominatrice della prima parte della stagione poi insidiata e a volte superata dalla compagna Valentina Mattesini dando vita  ad avvincenti duelli fra le due , bene anche  Francesca Lentini e Veronica Nocentini.

Nella categoria Over femminile dopo un primo periodo dominato da Natascia Polvani,  nella parte finale del gran prix si è fatta superare da Gabriella Collini, grande invece la  tenacia di Patrizia Marraghini e Rosalba Panichi.
Nel settore giovanile hanno dominato i fratelli Mazzini Giulia e Simone fra i più  piccoli mentre nei più grandicelli Francesco Capaccioli  e Matteo Sinatti  in campo maschile  e Giulia Isolani e Lisa Capacci in quello femminile.

Eventi ed organizzazione:

Grande è stata la mole organizzativa della Polisportiva Policiano soprattutto sulle 2 manifestazioni più importanti come la Scalata al Castello e Maratonina Città di Arezzo dove abbiamo potuto assistere ad un grande evento  sia tecnico che spettacolare con grandi atleti (campioni del Mondo ed Olimpici) e grande partecipazione popolare di atleti e di pubblico.

Il 2011 ci lascia un atletica aretina in buona salute con riconoscimenti alla U.P.Policiano dal CONI Nazionale  ,al  titolo italiano nel salto triplo di Benedetta Cuneo dell’Alga Etrusca, altri e numerosi risultati degli atleti  aretini a livello nazionale che gareggiano per altre società come Letizia Marzenta, Andrea Caruso, Marco Cappetti,  Stefano Lisi, Anna Visibelli, insomma un buon movimento con l’augurio che il 2012 possa mantenere questo trend di crescita a dispetto della crisi.

La Polisportiva Policiano 
Augura  un Buon Anno di corsa  a tutti !!!!!!!

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0