Prima Pagina | Politica società diritti | “Il conservatorismo del gruppo consiliare del PD”

“Il conservatorismo del gruppo consiliare del PD”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Il conservatorismo del gruppo consiliare del PD”

Dichiarazioni di Roberto Barone Capogruppo Italia dei Valori, Aurora Rossi Capogruppo Sinistra per Arezzo e Marco Tulli capogruppo SEL

 

Un atto di indirizzo proposto dal Capogruppo IDV, Barone, condiviso nei principi e nei contenuti da SEL e Sinistra per Arezzo, ha scatenato ancora una volta la reazione contraria del gruppo PD che, con un emendamento, ovviamente approvato dall’intero gruppo, puntava a devitalizzare di fatto la proposta, rendendola nulla; motivo per cui a quel punto è stato preferibile ritirare la proposta per coerenza e dignità.

L’oggetto del contendere era la proposta al sindaco e alla giunta di intraprendere azioni affinché gli acquisti dei beni e servizi del Comune venissero effettuati secondo metodi più attuali come l’approvvigionamento elettronico, dall’asta telematica all’assegnazione, nonché si privilegiasse nella fase di valutazione dell’offerta, la eco-compatibilità del bene da acquistare, rispetto agli altri elementi.

Ancora una volta il gruppo Pd o, più esattamente, il Capogruppo e altri due o tre consiglieri, hanno dimostrato cosa intendono per coalizione e quale è la politica che intendono portare avanti in Consiglio: una politica condizionata dal conservatorismo, tesa ad annientare tutte le proposte che non nascono a Piazza S. Agostino e contrastare coloro che le propongono.

Dopo aver visto, ad esempio, come sono state trattati argomenti quali le nomine nelle partecipate e come e da chi sono state occupate quelle poltrone, quali sono le reali intenzioni in merito alla problematica della ripubblicizzazione dell’acqua o cosa intende per riorganizzazione del personale del Comune, come IDV, SEL e Sinistra per Arezzo siamo sempre più preoccupati delle posizioni assunte dal PD e di quelle che potrà assumere quando si affronteranno problematiche ancora più importanti per la città e il cittadino.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0