Prima Pagina | Politica società diritti | La caciarona e la sua giunta: asserragliati nel palazzo per difendere i propri interessi

La caciarona e la sua giunta: asserragliati nel palazzo per difendere i propri interessi

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La caciarona e la sua giunta: asserragliati nel palazzo per difendere i propri interessi

Mentre la crisi attanaglia i cittadini, mentre gli italiani affrontano sacrifici lacrime e sangue, la giunta del Lazio istituisce nuove tasse e taglia i servizi solo per garantire vitalizi anche agli assessori non eletti.

 

Nonostante la pattuglia dei radicali avesse  sottolineato soltanto ieri, che era espressamente vietato dalle norme vigenti istituire nuove imposte con la legge finanziaria, l’Assessore Cetica, preoccupato soprattutto di costituirsi un lauto vitalizio, ha sostenuto la legittimità di quanto aveva proposto, negando che vi fosse l'istituzione di nuove imposte, anche contro l'evidenza del titolo dell'art. 3 della finanziaria in discussione che istituisce l'accise regionale sulla benzina.

La notte deve avergli portato consiglio e oggi ha predisposto un nuovo sub emendamento che gli garantirà il tanto sospirato vitalizio. Ha provveduto ad eliminare il comma 4 dell’art. 11 della L.R. 25/2001 che appunto vieta l’istituzione di nuove imposte e tasse con la legge finanziaria, finanziando così il privilegio di ricevere l’assegno di mantenimento dopo la fine della legislatura.

Quando la partitocrazia è così distante dalle esigenze della gente, emana un cattivo odore  e qui si sentono odori  nauseabondi e non solo per la vicinanza della discarica di Malagrotta.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0