Prima Pagina | Politica società diritti | Seccata replica del presidente della provincia di Firenze Barducci a Vasai

Seccata replica del presidente della provincia di Firenze Barducci a Vasai

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Seccata replica del presidente della provincia di Firenze Barducci a Vasai

Si affrontano a colpi di spazzatura i presidenti delle provincie di Arezzo e Firenze. Un sarcasmo esagerato quello di Barducci, nei confronti del collega aretino che ha tenuto solo a ribadire le regole di ingaggio. Ma anche per Barducci pesa evidentemente la sensazione di essere ormai stato scaricato nel suo ruolo politico dalla imminente cancellazione delle province, cosa che ha fatto inasprire i toni. E gli aretini? Per 30 denari si beccheranno la diossina dei fiorentini. Campaldino 800 anni dopo, non ha ancora cessato i suoi venefici miasmi...

“....Sono sinceramente preoccupato per il collega Presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai: per quanto ne so io, a chi sente, e soprattutto ascolta le voci, viene prescritta una terapia.”

Sono queste le parole con cui il Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci ha deciso di commentare stamattina le dichiarazioni del collega aretino Vasai in merito alla discarica che dovrà essere aperta a Le Borra, nel territorio della Provincia di Firenze, quando sarà completato il piano interprovinciale di smaltimento dei rifiuti di Firenze, Prato e Pistoia. Cioè quando saranno ultimati e funzionanti gli impianti di termovalorizzazione di Case Passerini, Testi e Selvapiana.

“Premesso il fatto che quando si decide di candidarsi alla guida di una collettività bisognerebbe avere come requisito minimo il coraggio di dire la verità ai propri cittadini, e non di vivere nell’ossessione delle voci che potrebbero far perdere elettori – prosegue il Presidente Andrea Barducci –, torno a ripetere, e spero per l’ultima volta, che la discarica de Le Borra, che inizierà la propria attività una volta andato a regime tutto il piano dei rifiuti, sarà destinata solo ed esclusivamente al conferimento dei rifiuti da termovalorizzazione, ossia solo ceneri. non pericolose, da spazzamento, e gli scarti da raccolta differenziata. Le Borra non accoglierà alcun rifiuto ordinario, alcun sacchetto, come invece sembrano dire le voci che sente il collega Vasai.”

“E in considerazione del fatto che sono una persona normale – va avanti Barducci – colgo l’occasione per ricordare a tutti che quello che affermo oggi è contenuto nel piano di smaltimento dei rifiuti della Provincia di Firenze, nel piano interprovinciale di Firenze, Prato e Pistoia, ed è anche richiamato nell’accordo firmato in primavera proprio con la Provincia di Arezzo.”

“La quale Provincia di Arezzo infine, non ci fa alcun favore ad accogliere i nostri rifiuti a Podere Rota, perché i favori, per quanto ne so io, non si pagano. Se la Provincia di Arezzo non è più interessata a riscuotere il nostro contributo per il conferimento dei rifiuti - conclude il Presidente Barducci – vorrà dire che andremo a chiedere il favore a qualcun altro”.

VASAI : INSULTI A PARTE APPREZZO LA CHIAREZZA DI BARDUCCI

Il Presidente della Provincia sorpreso dai toni della risposta del collega Barducci sulla destinazione della discarica de "Le Borra".

“Da mesi chiediamo risposte certe circa il rispetto degli accordi a suo tempo fatti circa l’utilizzo della discarica che dovrà essere aperta in loc. Le Borra, senza avere risposta. Ora la risposta è arrivata, ma se dovessi giudicare dai toni non posso dire di essere rassicurato”. E’ questo il primo commento, a caldo, del Presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai, rispetto al comunicato stampa diffuso oggi dal collega fiorentino Andrea Barducci. “Vista la delicatezza del momento e la serietà dell’argomento – prosegue Vasai – mi limiterò a precisare quanto è chiaramente scritto nella lettera inviata al Presidente della Provincia di Firenze e agli altri interlocutori: io non ho sentito alcuna voce, ho solo fatto riferimento agli atti; cui ora si aggiungono le parole, peraltro assai chiare, del Presidente Barducci. Restano gli insulti personali e gratuiti, ai quali non voglio rispondere perchè non fanno parte del mio modo di intendere il confronto a livello istituzionale, e che certamente non mi aspettavo”.  

E anche il PD prende posizione...

Per quanto riguarda il confronto che abbiamo letto sulla stampa fra il nostro presidente provinciale Roberto Vasai e il Presidente della Provincia di Firenze Barducci crediamo che Vasai più che critiche meritasse una risposta chiara su un tema fondamentale come quello dell'organizzazione futura del servizio di gestione dei rifiuti. Con la lettera da lui inviata si è comportato da amministratore locale responsabile che ha cuore senza campanilismi o interessi elettorali la propria comunità e il proprio territorio, chiedendo saggiamente e in modo corretto delucidazioni in merito alla discarica de Le Borra, destinata a sorgere in un'area molto vicina alla nostra provincia, nella quale già vi sono impianti simili e in cui forte è l'attenzione dell'opinione pubblica, delle istituzioni e della politica verso la salvaguardia del territorio e della salute dei cittadini. Da questo punto di vista siamo d'accordo con Vasai quando mette in luce i rischi derivanti dal sorgere, a distanza di pochi chilometri l'una dall'altro, di due importanti impianti di smaltimento dei rifiuti, che rischiano di determinare situazioni di pressione ambientale difficile da sostenere per la comunità valdarnese. Per evitare tutto questo serve quindi grande chiarezza. Siamo comunque confortati dalla risposta, aldilà dei toni forti certo non adatti a un confronto fra rappresentanti istituzionali, con la quale il Presidente della Provincia di Firenze ha garantito che nella nuova discarica non saranno ospitati rifiuti ordinari, ma solo polveri: da parte nostra vigileremo affinchè venga dato seguito concreto a quanto garantito.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0