Prima Pagina | Politica società diritti | CAPOLONA: STRADE CASE E SCUOLE LE PRIORITA’

CAPOLONA: STRADE CASE E SCUOLE LE PRIORITA’

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
CAPOLONA: STRADE CASE E SCUOLE LE PRIORITA’

Il Sindaco: “Tra gli obiettivi, creare il comune unico e rilanciare una manifestazione importante come Arti e Mestieri, per far conoscere il nostro territorio”

 

Dalla brillante performance sulla raccolta differenziata alle liste d’attesa zero all’asilo nido. Sono i punti di partenza e di arrivo di un 2011 assolutamente positivo per il comune di Capolona che ha tenuto a battesimo iniziative importanti. L’ultimo anno si è aperto con la conquista di un titolo importante: quello del comune campione di “riciclaggio” (con il 66% dei rifiuti indirizzati al riuso). E’ proseguito con l’inaugurazione del nuovo ambulatorio infermieristico di Castelluccio, a cui si è aggiunto il battesimo della prima rete wi-fi pubblica. Nell’elenco figurano inoltre  la consegna dei primi alloggi popolari in località La Casella, la realizzazione dello studio sulle problematiche idrogeologiche del territorio comunale, il finanziamento e la realizzazione,che sta’ per iniziare,del recupero della frana di Lorenzano con i lavori di sistemazione dell’abitato. Ultimo tassello di un puzzle di eventi utili a migliorare la qualità della vita dei cittadini, l’ampliamento del nido e  della scuola materna, con un numero di posti sufficiente a soddisfare le esigenze di tutte le famiglie residenti. Dal positivo bilancio dell’anno ormai in dirittura di arrivo, a qualche anticipazione sul futuro. “Come sarà il 2012?  Difficile. La crisi in atto ci fa temere per i posti di lavoro e per l’inevitabile diminuzione del potere di acquisto dei nuclei che vivono nel nostro comune”, dice il sindaco Marco Brogi. “Il nostro impegno sarà, come sempre, di dare una mano a chi ha più bisogno. Sul piano amministrativo sarà l’anno della revisione del regolamento urbanistico e del piano strutturale: strumenti che devono essere adeguati alle nuove esigenze e alle nuove normative”. Nell’elenco delle cose da fare figurano la costruzione di nuovi alloggi popolari con l’obiettivo di azzerare, anche su questo fronte, le liste di attesa; l’inaugurazione della nuova isola ecologica, per migliorare ulteriormente il record messo a segno nel 2011 e continuare a rimanere ai vertici della classifica aretina e regionale del riciclaggio; estendere la copertura wifi pubblica a gran parte del territorio comunale. Attenzione  però anche alla manutenzione, con un occhio di riguardo alle strade, che devono essere sistemate e rese più sicure,uno studio in fase di realizzazione è anche quello dell’analisi della circolazione nel centro abitato con la possibilità di realizzare un miglioramento anche in questo senso. Investimenti saranno destinati alla sistemazione definitiva della frana di Lorenzano e alla messa in sicurezza del territorio comunale con il contributo della Provincia e della Regione e dei fondi comunitari. Non mancano poi i progetti di miglioramento dei cimiteri comunali  e la volontà di andare alla completa definizione del piano attuativo di Pieve San Giovanni appena adottato, alla completa sistemazione dell’impianto di depurazione, alla progettazione della scuola di Castelluccio. Ma il 2012 sarà anche l’anno del rilancio di Arti e Mestieri, manifestazione tradizionale che il prossimo anno sfoggerà un nuovo format e saprà avvicinare arte e lavoro, e l’anno in cui prenderà forma il percorso che porterà al matrimonio definitivo con il vicino comune di Subbiano.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0