Prima Pagina | Politica società diritti | L’avvocato del Mali Demba Traore è il nuovo Segretario del Partito Radicale NTT

L’avvocato del Mali Demba Traore è il nuovo Segretario del Partito Radicale NTT

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L’avvocato del Mali Demba Traore è il nuovo Segretario del Partito Radicale NTT

E' stato eletto domenica sera a Roma dal 39° Congresso del partito

L’avvocato del Mali Demba Traore, 39 anni, di etnia mauritana, credente e praticante la religione musulmana, è il nuovo Segretario del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito.

Già deputato e Presidente della commissione giustizia al Parlamento del Mali, Traore è stato eletto domenica sera a Roma dal 39° Congresso del partito, a larghissima maggioranza, su proposta del leader storico Marco Pannella.
Al 39°congresso di questa organizzazione hanno partecipato esponenti politici, rappresentanti istituzionali e militanti dei diritti umani provenienti da 45 paesi. Traore è iscritto e militante nonviolento radicale dal 2003.

Nato a Markala il 29 agosto 1972, sposato con quattro figli, Demba Traore è avvocato dal 1995. E' stato parlamentare dell'Assemblea nazionale del Mali dal 2002 al 2007, ricoprendo la carica di Presidente della commissione Giustizia e di giudice presso l'Alta corte di giustizia competente su reati ministeriali e del Presidente della Repubblica.

Attualmente ricopre l'incarico di responsabile per le relazioni esterne e istituzionali del Partito dell'Unione per la Repubblica e la Democrazia che rappresenta la seconda forza politica del Mali.

E' stato inoltre relatore della commissione di revisione della legge elettorale e in qualità di avvocato ha vinto cause presso la Corte Suprema in materia di brogli elettorali, che hanno avuto come esito l'annullamento di una serie di elezioni amministrative. Da anni è impegnato in campagne sociali e umanitarie, a partire da quella contro le mutilazioni genitali femminili e la pena di morte e a favore dell'assistenza all'infanzia.

"Sono molto emozionato per la fiducia che è stata riposta in me - ha dichiarato Demba - e consapevole della grande responsabilità di questo incarico. Sui diritti umani questo Congresso detto parole importantissime. Adesso la priorità è tradurle in fatti e il Partito Radicale ha già ampiamente dimostrato di saperlo fare, ad esempio con la campagna contro la pena di morte e le mutilazioni genitali femminili"

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0