Prima Pagina | Cronaca | Un uomo sandwich davanti al comune

Un uomo sandwich davanti al comune

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Un uomo sandwich davanti al comune

Manifesti affissi in tutto il centro e Gerardo Vettese fa l'uomo sandwich da stamani alle 9,30 davanti al palazzo di Fraternita, in piazza Grande. E a fine mattinata il trasferimento all'ingresso del Comune.

 

 

 

Il sindaco – dice Vettese - deve dare delle spiegazioni. Non mi basta aver vinto la causa in tribunale per ingiusto licenziamento, rivoglio il mio lavoro da amministratore della Tenuta di Fraternita. Adesso sono disoccupato e tengo famiglia.

La storia sembrava chiusa in ottobre con una sentenza di tribunale che dava ragione a Vettese e obbligava la Fraternita a pagare 65 mila euro di stipendi arretrati, peraltro non ricorsa in appello. A saldare il conto è stata una società di assicurazione, la Cattolica, con cui la Fraternita ha una polizza di copertura.

Ma Vettese non si accontenta. Da stamani infatti, e in contemporanea con la sua protesta, ha provveduto a  far affiggere  cartelli in tutto il centro. Chiede le dimissioni, ma non si capisce bene se le dimissioni del sindaco, della governance della Fraternita dei Laici o del magistrato della istituzione o di tutti insieme.  Chi ha sbagliato dice Vettese, deve dimettersi. Dubito che sarà ascoltato.  

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0