Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Valerio Massimo e Diana Manfredi: straordinario appuntamento al Giardino delle IDEE

Valerio Massimo e Diana Manfredi: straordinario appuntamento al Giardino delle IDEE

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Valerio Massimo e Diana Manfredi: straordinario appuntamento al Giardino delle IDEE

I posti a sedere al Giardino delle IDEE sono diventati strettissimi ma non per gli studenti dell’Istituto Statale V. Fossombroni.

Il 17 dicembre infatti Il Giardino delle IDEE si fa scuola.

“Il preside Alessandro Artini e i docenti hanno colto l’opportunità di incontrare lo scrittore Valerio Massimo Manfredi per promuovere la lettura tra gli studenti” dichiarano dall’Istituto V. Fossombroni.

“La scuola, attualmente divisa in quattro indirizzi, due tecnologici (Costruzioni, ambiente e territorio e Geotecnico) e due economici (Relazioni internazionali per il marketing e Turismo), ha un rapporto stretto con i libri tant’è che ospita nella sua sede attuale la biblioteca pubblica Primo Levi con un patrimonio di ben venticinquemila volumi” continuano.

“I docenti hanno così aderito con entusiasmo all’iniziativa promossa dal Giardino delle Idee, che ha offerto gratuitamente agli studenti la possibilità di incontrare il prof. Valerio Massimo Manfredi, un autore molto conosciuto e consigliato nei nostri percorsi didattici” concludono.

Sabato 17 dicembre alle ore 11.30 gli studenti dell’Istituto V. Fossombroni incontreranno e potranno porre domande al prof. Valerio Massimo Manfredi che torna ad Arezzo per una eccezionale replica accompagnato dalla figlia Diana per la presentazione di “Bagradas”.

Teatro dell’incontro ancora lo splendido Auditorium del Museo d’Arte Medioevale e Moderna di Arezzo in via San Lorentino, 8.

Un bis molto atteso in città e questa volta si parlerà di storia romana.

Al pomeriggio alle ore 17.00 consueto appuntamento aperto al pubblico con ingresso rigorosamente gratuito.

Non è richiesta prenotazione.

Valerio Massimo Manfredi non ha bisogno di presentazioni.

Dai suoi romanzi Hollywood ha tratto colossal che hanno sbancato i botteghini. E’ uno degli autori italiani più letti e tradotti nel mondo - oltre 15 milioni di libri venduti in 23 lingue e 38 paesi. E’ un archeologo e anche un professore che tiene conferenze nelle università più prestigiose del pianeta. Collabora come antichista a Il Messaggero e Panorama e come giornalista per Archeo, Focus, Airone e altre riviste del settore.

Diana Manfredi si laurea invece nel 2006 in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 2007 si trasferisce a Berlino dove frequenta l’UDK, seguendo corsi in Comunicazione visiva e Belle Arti. Attualmente vive e lavora tra Roma, Piumazzo e Berlino.

Bagradas è una storia avvincente.

“Decine di legionari svaniscono nel nulla. Voci sulla presenza di un mostro alimentano la paura: quale creatura misteriosa si nasconde nelle acque del fiume Bagradas?”.

“Bagradas” è un lavoro a quattro mani inusuale.

Padre e figlia che sperimentano un nuovo modo di comunicare.

Quando l’uomo si trova di fronte all’ignoto, la paura prende spesso il sopravvento, ingigantendo l’orrore che si cela nell’ombra.

Valerio Massimo Manfredi riprende un racconto scritto nel 2004, pubblicato da Aliberti Editore nella raccolta Brivido Nero, e lo adatta ad una Graphic Novel le cui tavole vengono illustrate dalla giovane e talentuosa figlia Diana. 

Sebbene Valerio Massimo Manfredi utilizzi un registro narrativo molto semplice ed essenziale, coinvolge comunque il lettore trascinandolo all’intero della storia, nel mistero che si cela nelle acque limacciose del Bagradas.

Accompagna passo per passo il protagonista nella sua ricerca della verità e le sue intuizioni per scoprire cos’è e come uccidere l’essere che sta terrorizzando l’accampamento romano. Attraverso i suoi occhi, ci accostiamo a verità assolute, ma anche così lontane sulla paurosa bellezza della natura e le inafferrabili debolezze dell’essere umano.

La storia è segnata dalle interessanti tavole illustrate della figlia Diana Manfredi, che dimostra uno stile e un gusto estetico decisamente personale.

Le sue tavole colgono perfettamente le atmosfere della storia e, utilizzando diverse tecniche stilistiche, propone delle illustrazioni di forte impatto in cui l’elemento cromatico è decisamente riuscito.

Cupe atmosfere raccontate attraverso verdi scuro, neri, marroni, grigi contrastano e sottolineano la vividezza del rosso cremisi, colore non solo del sangue ma anche dei mantelli dei soldati romani.

Inusuale è anche la scelta di prediligere due diverse prospettive: paesaggi molto sfumati o primi piani decisamente tratteggiati, solo alcune tavole mediano i due elementi.

La graphic novel scritta da Valerio Massimo Manfredi e Diana Manfredi è davvero un interessante esperimento letterario.

Valerio Massimo e Diana Manfredi hanno la capacità di bilanciare perfettamente l’elemento grafico a quello narrativo e creano un tutt’uno in cui le due forme d’arte si supportano e si fondono a vicenda.

Le tavole di Diana Manfredi colpiscono subito il lettore e colgono perfettamente l’atmosfera della storia e la sceneggiatura di Valerio Massimo Manfredi risulta decisamente intrigante ed affascinante: una bella alchimia davvero.

A tutti gli spettatori, in occasione delle imminenti festività, sarà consegnato un dono natalizio offerto dalla ditta Aboca SpA, già partner del Giardino delle IDEE versione estiva.

Il Giardino delle IDEE è promosso dall’associazione La Fabbrica delle IDEE con il patrocinio gratuito di Regione Toscana, Provincia di Arezzo e Camera di Commercio di Arezzo e la collaborazione organizzativa della Soprintendenza ai Beni Architettonici, Artistici e Paesaggistici di Arezzo.

Al termine dell’incontro, alle ore 20.00, presso il Ristorante La Buca di San Francesco ecco un’ulteriore sorpresa natalizia.

“A cena con l’autore”: prenota il Tuo posto allo 0575 23271 e trascorri un piacevole momento conviviale a base di prodotti tipici del territorio assieme al Giardino delle IDEE e al prof. Valerio Massimo Manfredi.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0