Prima Pagina | Lettere alla redazione | Lettera al primo cittadino: Caro sindaco, Vettese è un problema tuo, risolvilo te !

Lettera al primo cittadino: Caro sindaco, Vettese è un problema tuo, risolvilo te !

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Lettera al primo cittadino: Caro sindaco, Vettese è un problema tuo, risolvilo te !

 

 

Visto che il prode Vettese comincia  a battere i piedi, a scanso di equivoci e se è vero che non ha da mangiare, vorrà dire che lo inviti a casa tua e lo sfami. Non ti azzardare a metterlo a carico della collettività che organizziamo una caciarata indimenticabile.

Con uno o due processi ancora pendenti di cui non si sa nulla (non sarà mica che si aspetta la prescrizione?) e dopo aver già scassetato 65.000 euro, evitati dalla comunità perché scaricati sulla assicurazione ( ma alla fine, gira che ti rigira sempre soldi di tutti sono) adesso l’infaticabile Vettese si sta per incatenare alla Fraternita.

Il primo che si azzarda a rompere i lucchetti giuro che gli sputo ! Sono costati gli ultimi spiccioli di questo pover’uomo, e romperli sarebbe un delitto.Anzi ne avrei uno che gli presterei volentieri: è al titanio cementato a caldo anche se ha un piccolo difetto… ho perso la chiave!

Ma sono solo particolari… 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0