Scritte alla scuola: dichiarazione del sindaco Alessandro Ghinelli

0

“Ognuno è libero di esprimere le proprie idee. Quello di cui sono certo non possa sentirsi libero è di manifestarle in maniera stupida e violenta. Di fronte ad atti come quello denunciato questa mattina non posso che esprimere il mio  sdegno e la mia condanna. Quello che stiamo vivendo è uno dei momenti più delicati del nostro tempo, e forse mai come adesso dobbiamo appellarci tutti alla massima responsabilità. La civiltà di una società non si misura sulla libertà tout court, ma sull’equilibrio delle libertà, dove a fare da discrimine è la ragionevole valutazione del bene comune.  Dietro queste manifestazioni estreme ci sono malessere e ignoranza, che nulla hanno a che fare con la scienza e la ricerca. È un atto criminoso quello che è avvenuto davanti alla scuola Tricca. Ognuno decide di proteggere i propri figli come meglio crede, ma nessuno ha il diritto di farlo in questo modo. Abbiamo provveduto subito alla rimozione delle scritte no vax e continueremo a farlo in maniera tempestiva qualora ci fossero altri episodi di questo tipo”.