In fiamme una galvanica: incubo nube tossica

0

A seguito dell’incendio sviluppatosi nella zona di via Calamandrei, al momento, in attesa di ulteriori verifiche e indicazioni di Asl e Arpat, le raccomandazioni da seguire per chi abita nei pressi del rogo e nell’area a sud di via Chiari sono: chiudere le finestre e limitare le attività all’aperto, ritirare il bucato, lavare le ciotole degli animali.

Vigili del fuoco di Arezzo al lavoro dalle ore 16:15 per l’incendio in un’azienda che lavora metalli in via Achille Grandi, zona Ovest della città. Alle operazioni di spegnimento partecipano sette squadre, anche con rinforzi da Firenze, Prato e Siena, ed il nucleo regionale NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologico) di Firenze.

La ditta produce prodotti galvanica.
Sul posto vigili del fuoco, 4 ambulanze blsd e automedica (alfa1) e la Polizia Municipale.
Attivato crm (coordinamento regionale maxiemergenza) e gruppo maxiemergenza Asl Toscana sud est.
Due pazienti sono stati trasportati al Pronto Soccorso per accertamenti, altri due hanno rifiutato il trasporto. Attivato gruppo NBCR Arezzo e Firenze

A seguito dell’incendio sviluppatosi nella zona di via Calamandrei, oltre a quanto raccomandato nel precedente comunicato, da Arpat viene l’indicazione per chi abita nell’area immediatamente a valle, in particolare a Ponte a Chiani, di non consumare l’acqua dei pozzi e non attingerla dal canale della Chiana.
Inoltre a causa di una variazione dei venti sono estese alle zone tra Battifolle e Indicatore le raccomandazioni precedenti di tenere le finestre chiuse, evitare attività all’aperto e non consumare frutta e verdura degli orti.