Arcigay: “Aggressione omofoba ad Arezzo”

4

La pagina ufficiale di Chimera Arcobaleno Arcigay Arezzo, denuncia un episodio avvenuto nel fine settimana. E’ la stessa associazione a spiegare quanto accaduto.

“Sabato sera (alle 21,30) un* ragazz* queer, mentre camminava in pieno centro ha prima subito un’aggressione verbale con minacce e insulti vari, poi – senza avere il tempo di reagire – ha subito 2 colpi in pieno volto. L’aggressore è stato identificato e denunciato alle forze dell’ordine. Per quanto ancora continuerete a dirci che non servono norme per la prevenzione di episodi come questo e per l’educazione al rispetto?” 

Veronica Vassari, presidentessa di Chimera Arcobaleno “quando la tua unica colpa è camminare per strada e ti senti dire ‘spostati ricchione sennò alzo le mani’, neanche il tempo di reagire che le mani le alza davvero e ti arrivano due colpi in piena faccia, senza alcuna vergogna in mezzo a tanta gente. È successo ad Arezzo, in pieno centro, sabato sera, non a me ma è come se ci avessero colpite tutte. Vogliamo considerare libertà di opinione anche questa?”