Estate di ripartenza: obiettivo, tempo libero “pieno” di risposte educative per i bambini e le bambine da 3 a 14 anni

1

Lucia Tanti: “150 euro a figlio per tutte le famiglie aretine, si parte con 200mila euro. Rispondere al bisogno di aggregazione ed educazione dopo la grande serrata”
“200.000 euro: tanto destiniamo a sostegno delle famiglie all’insegna di un’estate di vera ripartenza. In questi giorni l’amministrazione comunale mette a segno due colpi importanti, il primo è il patto per la sana movida, il secondo sono 150 euro per ogni figlio che partecipa alle attività ricreative dei centri estivi. E con quest’ultima misura dimostriamo ancora una volta di dare risposte alle singole famiglie con misure dirette senza intermediari né sovrastrutture. In attesa dei fondi ministeriali che il Governo Draghi, sono certa, riconoscerà ai Comuni per sostenere gli organizzatori dei campi estivi che rappresentano un punto fondamentale per la ripartenza, noi abbiamo inteso iniziare ‘ribaltando’ lo schema e dare subito il sostegno alle famiglie. Abbiamo quindi rotto il ghiaccio con una misura di diretta liquidità che abbatte la burocrazia e che utilizza una piattaforma dove sono già elencati in maniera criptata i codici fiscali di tutti i bambini e le bambine dai 3 ai 14 anni residenti ad Arezzo: basta un click del babbo o della mamma con il nome del figlio o dei figli e arrivano 150 euro per ciascuno, anche per valorizzare le famiglie numerose. Risorse pronte per essere spese direttamente versandole all’organizzatore del campo estivo che la famiglia ha deciso di scegliere. Ovviamente il portale è ‘doppio’ perché prevede che ogni realtà che organizza i campi estivi si iscriva così da poter essere visibile nella sua offerta e scelta dalle famiglie”.

Così il vicesindaco Lucia Tanti commenta il via ai buoni per la frequenza dei centri estivi, nominali, collegati al codice fiscale del beneficiario e pertanto strettamente personali. Una volta ottenuti, dovranno essere utilizzati entro la data di scadenza del 31 luglio 2021.

I bambini e i ragazzi devono appartenere alla fascia 3/14 anni (nati tra il 15/06/2006 e il 14/06/2018), essere residenti nel Comune di Arezzo e frequentanti i centri estivi compresi nell’elenco di cui al link  https://buonispesa.deskpa.it/#/merchants/202fa9ab-5ba5-4b33-9f6b-a3d1a1f61020. Tale elenco sarà periodicamente aggiornato sulla base delle richieste di iscrizione pervenute da parte degli organizzatori.

Le domande da parte dei genitori potranno essere presentate sempre accedendo alla homepage del sito istituzionale del Comune di Arezzo. Dal primo agosto, per chi non ha fatto domanda o per coloro che al 31 luglio abbiano usufruito solo di una parte dei buoni assegnati, si potrà procedere a una nuova richiesta, salvo disponibilità e fino al completo esaurimento delle somme messe a disposizione dall’amministrazione comunale.