Tari: deciso il posticipo della prima rata al 30 settembre

2

L’amministrazione comunale posticipa al 30 settembre la scadenza della prima rata della Tari 2021. Il 2 dicembre è il termine invece previsto per il versamento della seconda.

Il perdurare della condizione di emergenza epidemiologica, attualmente prorogata al 30 aprile, e il conseguente rischio di assembramenti sia presso gli uffici comunali sia presso gli uffici postali o gli istituti bancari, la spedizione degli avvisi di pagamento in un periodo in cui alcune attività economiche sono chiuse o aperte con limitazioni, con difficoltà dunque di consegnare materialmente gli avvisi ai contribuenti, l’importanza di fornire comunque sostegno proprio agli operatori economici danneggiati per effetto delle restrizioni sono le motivazioni che hanno portato al relativo provvedimento.

Quest’ultimo è consultabile, insieme a tutte le informazioni sulla tassa, alla pagina Tari 2021 del sito istituzionale.