L’Arezzo scivola lentamente, ma inesorabilmente, verso la serie D…

0

…Eppure potrebbe ancora salvarsi, anche se le partite sono sempre di meno. Ha perso 1-0 a San Benedetto del Tronto, ma da ora in poi la squadra di Stellone ha un buon calendario e il Ravenna (penultimo con 4 punti di più) non sta facendo meglio (e deve venire a giocare ad Arezzo). Ma ci vorrebbe uno sprint che gli amaranto paiono non riuscire ad avere. Manca chi segna e chi lo faceva pare la copia sbiadita di se stesso. C’è l’impegno, ma si avverte, vedendo giocare la squadra, che la rassegnazione, quella che porta con sé la sfortuna, si sta impadronendo delle menti dei nostri eroi.

E’ triste vedere che meriterebbero qualcosa in più, ma che non riescono ad ottenerlo. D’altronde se in novanta e più minuti fai due tiri verso la porta avversaria non puoi pensare che uno di quelli finisca in fondo al sacco. Ultimamente ci si è messa anche la maledizione di Serrotti a complicare le cose. Il calciatore fiorentino sta giocando piuttosto bene, ma nelle ultime partite ha fatto un gol che non gli è stato dato valido (ma lo era), ha commesso un fallo che è costato alla squadra la sconfitta di oggi (punizione e gol, con qualche colpa anche del portiere Sala) e sempre oggi, a San Benedetto del Tronto, ha colpito una traversa che ancora trema.

Ma le polveri bagnate di Cutolo, Perez, Piu e Carletti sono una disgrazia cui è difficile sfuggire; senza considerare Cerci, eternamente con le ginocchia piegate e incapace di guizzi decisivi. Qualche movimento esteticamente apprezzabile non può accontentare né aiutare nessuno.

Insomma, grazie alle disgrazie del Ravenna la possibilità ci sarebbe, ma occorre un cambio di passo immediato che all’orizzonte non si vede. Se il campionato iniziasse oggi con le teste sgombre questa compagine (quella di oggi, non quella disgraziata degli inizi) sarebbe certamente in grado di lottare per l’ingresso nei play off, ma ora non appare in grado nemmeno di agguantare i Play Out. Forza ragazzi, che non è ancora finita, occorre fare gruppo e dare tutto, subito. Potete farcela?