Carpi – Arezzo 4 -1. Amaranto in 10 dai primi minuti

0

Dopo solo quattro minuti l’Arezzo passa in vantaggio.

Cross di Cutolo dalla sinistra, arriva dalla parte opposta a Mosti che la rimette rasoterra a centro aerea dove per Bortoletti la infila.

Non c’è il tempo di esultare per il gol che gli amaranto restano in 10. Bonaccorsi stende Biasci lanciato verso la porta di Tamma e l’arbitro è costretto ad estrarre il rosso.

La difesa amaranto si piazza a questo punto a quattro uomini con Mosti e Maggioni che passano terzini con Borghini e Baldan centrali.

Al 61’ nuovo rigore per il Carpi. Nader entra in maniera maldestra su Ghion. Biasci centra la porta amaranto dal dischetto.

Il Carpi al 85’ chiude la partita con Bellini, che trova il goal, dopo l’ennesimo contropiede biancorosso.

Quarto goal per il carpi in zona Cesarini aiutato da una papera del portiere Tamma con Ferretti che al 90’ fissa il punteggio sul 4 a 1.

La permanenza di mister Potenza sulla panchina amaranto è ormai sul viale del tramonto…

CARPI (3-4-1-2): 22 Rossini; 13 Sabotic, 6 Varoli, 23 Venturi; 19 Bayeye, 21 Fofana, 16 Ghion, 11 Martorelli; 10 Maurizi; 28 Biasci, 15 Giovannini.
A disposizione: 12 Rossi, 2 Danovaro, 5 Varga, 7 Ferri, 8 Bellini, 9 Carletti, 14 Sassi, 17 Marcellusi, 18 Ferretti, 20 Offidani, 25 Gozzi, 27 Rizdal.
Allenatore: Sandro Pochesci.

AREZZO (3-5-2): 12 Tamma; 5 Borghini, 3 Baldan, 28 Bonaccorsi; 2 Mosti, 8 Foglia, 4 Maleš, 20 Bortoletti, 15 Maggioni; 10 Cutolo, 32 Pesenti.
A disposizione: 22 Loliva, 6 Picchi, 11 Di Nardo, 14 Nader, 18 Sane, 19 Cipolletta, 23 Gilli, 24 Sportelli, 25 Sussi, 27 Merola.
Allenatore: Alessandro Potenza.
ARBITRO: Andrea Colombo di Como (Luca Feraboli di Brescia – Francesco D’Apice di Castellammare di Stabia). Quarto uomo: Andrea Bordin di Bassano del Grapp